Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Messina carica l’Italia
“Disciplina e si va a Rio”

Di   /  4 Luglio 2016  /  Nessun commento

Messina e Datome sulle colonne del sito www.fip.it

Messina e Datome sulle colonne del sito www.fip.it

PALLACANESTRO. Dopo un mese di raduno e cinque amichevoli di preparazione, inizierà questa sera, con la sfida al PalaAlpitour contro la Tunisia (ore 21.00, diretta Sky Sport 1), l’avventura della Nazionale al Pre Olimpico. Alla vigilia del torneo che qualifica ai Giochi Olimpici di Rio, il CT Ettore Messina e il capitano Luigi Datome hanno incontrato i media presso l’albergo NH Collection Torino Piazza Carlina.

“C’è grande entusiasmo intorno alla Nazionale – ha affermato il CT – siamo grati ai tifosi per l’affetto che ci stanno dimostrando. Ora è arrivato il tempo delle gare che contano. In campo mi aspetto di vedere quello sui cui abbiamo lavorato in questo mese di raduno e che per larghi tratti abbiamo mostrato anche nelle amichevoli di preparazione. Dobbiamo avere accortezza offensiva, colpire gli avversari nei loro punti deboli e fare la partita in base alle nostre caratteristiche; in difesa voglio la stessa aggressività vista fin dal primo giorno di lavoro. Le squadre che vincono sono accomunate da una qualità: la disciplina in campo. Ogni giocatore sa quando lasciare spazio al compagno e quando prendersi le proprie responsabilità. Dal primo giorno ho sempre detto che la disponibilità di questi ragazzi è totale, e non è scontato dopo una stagione lunga e faticosa. Da parte di tutti, giocatori e staff, c’è voglia di raggiungere un obiettivo importante. Non so se siamo al 100%, ma come uno studente ci siamo preparati seriamente; può sempre arrivare una domanda a trabocchetto, ma avendo studiato possiamo uscirne brillantemente. Tutte le avversarie del Pre Olimpico sono temibili, perché a livello internazionale non esistono giocatori scarsi. La differenza la fa il prendere la decisione corretta in un secondo in meno rispetto agli altri. Belinelli? Avrà una visita di controllo: si è allenato con la squadra e ha tanta voglia di giocare, ma l’ok lo darà lo specialista. Sto molto bene in Nazionale e con il Presidente Petrucci abbiamo parlato della possibilità di continuare il percorso insieme; dobbiamo confrontarci anche con gli Spurs. Voglio però ringraziare Petrucci perché ha sempre sottolineato che la sua volontà è quella di rinnovare indipendentemente dal risultato del Pre Olimpico. Vuol dire che c’è riconoscimento per l’impegno e la qualità del lavoro che la squadra sta facendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →