Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Storie  >  Articolo corrente

Rousseff verso l’assenza
all’apertura di Rio 2016

Di   /  28 luglio 2016  /  Nessun commento

Un titolo di articolo che riguarda il desiderio di "ritorno" alla ribalta della Rousseff (dal web)

Un titolo di articolo che riguarda il desiderio di “ritorno” alla ribalta della Rousseff (dal web)

RIO 2016. Questa è una delle tante storie che attraverseranno l’Olimpiade imminente. E’ la storia di Dilma Rousseff, presidente sotto impeachment del Brasile, e il suo avversario Michel Temer. E’ notizia fresca che la “deposta” non farà parte della Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi che andrà in scena alle ore 18 del 5 agosto prossimo allo stadio Mario Filho di Rio de Janeiro. Fonti a lei vicine hanno fatto sapere che rifiuterà il posto che il “magnanimo” Temer le aveva riservato nel palco sotto il suo per non rimanere “nell’ombra del suo rivale”.

Stesso destino per Ignacio Lula da Silva, il presidente operaio che è sotto investigazione per “distrazione di fondi fiscali” per truccare il bilancio assieme alla “collega” prima delle elezioni del 2014. I due, tra l’altro, stanno meditando assieme le mosse per tornare alla ribalta dopo che il Governo ad Interim di Temer ha preso possesso del paese restringendo sensibilmente le libertà democratiche “eliminando” per via politica molti dei suoi oppositori, con sollevazioni dai rispettivi incarichi.

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →