Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Salto: Takanashi si prende la rivincita, Evelyn Insam terza

Di   /  2 Marzo 2014  /  Nessun commento

Sara Takanashi (Foto:Martin Putz)

Sara Takanashi (Foto:Martin Putz)

SALTO CON GLI SCI (Rasnov). Dopo aver clamorosamente fallito la gara olimpica, la prima nella storia della disciplina al femminile, la giapponese Sara Takanashi ha dominato le due prove di Coppa del Mondo di Salto che si sono disputate sul trampolino H100 di Rasnov, in Romania. Ieri la ventisettenne di Kamikawa ha rifilato più di 25 punti di distacco alla seconda classificata, la norvegese Maren Lundby per ripetersi oggi con dieci punti di vantaggio sulla statunitense Jerome. Ottima terza, dopo essere stata in vetta alla classifica dopo il primo salto, è l’azzurra Evelyn Insam, quarta ai Giochi Olimpici e tredicesima ieri.

Ha chiuso in ventiseiesima posizione Manuela Malsiner, che ieri con il trentasettesimo punteggio non si era qualificata per il secondo salto, mentre Elena Runggaldier è trentesima con un brutto secondo salto dopo il ventitreesimo posto di ieri.

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →