Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Snowboard: Fabio Cordi vince SBX di Veysonnaz, Visintin si avvicina alla Coppa

Di   /  11 Marzo 2014  /  Nessun commento

cordiSNOWBOARD (Veysonnaz). Sei azzurri tra i dodici semifinalisti, tre in finale con la vittoria di Fabio Cordi, il dubbio che qualcosa di più avrebbe potuto essere fatto nella strategia di squadra per portare Omar Visintin, in lotta per la Coppa del Mondo di specialità, in finale in una semi con quattro italiani ai nastri di partenza: la tappa di Veysonnaz della Coppa del Mondo di Snowboardcross, seppure a ranghi non completi con l’assenza di due terzi del podio olimpico (Vaultier e Deibold), promuove a pieni voti i boarder azzurri.

Ad imporsi è il ventiseienne valdostano Fabio Cordi che quest’anno non era mai riuscito a superare la soglia delle qualificazioni. L’azzurro chiude la Big Final davanti a tutti precedendo il finlandese Antono Lindfors e il canadese Christopher Robanke.  Tommaso Leoni, quinto, e Michele Godino, sesto, completano la presenza tricolore in finale mentre Omar Visintin, quarto nella semifinale che ha visto la qualificazione di Godino e Leoni si è imposto nella Small Final chiudendo al settimo posto e mettendo fieno in cascina in classifica allungando il vantaggio sull’australiano Jarryd Hughes, undicesimo di giornata. Visintin si presenterà al via della finale di La Molina di sabato con il pettorale rosso e 2786 punti all’attivo contro i 2090 di Hughes.

Nella gara femminile che ha visto il successo di Dominique Maltais su Nelly Moenne Loccoz e Alexandra Jekova, sono uscite nei quarti di finale Raffaella Brutto e Sofia Belingheri. Brutto infortunio alla campionessa olimpica ceca Eva Samkova, caduta pesantemente nel training pregara e portata a valle in toboga.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →