Caricamento...
Sei qui:  Home  >  CERCHI E PALAZZI  >  Articolo corrente

Sochi 2014: Stati Uniti, pronti piani evacuazione

Di   /  8 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Global-RescueSOCHI 2014. Un ricordo personale, l’unico velo di sgomento nella grande gioia delle Olimpiadi di Torino vissute in prima persona come spettatore fu, il giorno della Cerimonia di Apertura, la vista delle forze di sicurezza, chiamamoli pure cecchini sui tetti di corso Agnelli che si affacciavano sul rinato Stadio Olimpico. Furono Olimpiadi blindate, ma in modo discreto; a Sochi saranno Olimpiadi blindate a tutto tondo. E molti sono preoccupati sulla reale efficienza delle forze di sicurezza russe nella difesa della quiete olimpica. Ecco allora che, come in precedenti edizioni, gli Stati Uniti hanno ufficializzato di avere affidato la sicurezza dei loro atleti a una azienda privata, la Global Rescue, che ha definito piani di evacuazione di sciatori e snowborder nel caso si dovessero verificare emergenze.

Pur nel più stretto riserbo da parte del Comitato Olimpico a stelle e strisce, qualche informazione è trapelata: fino a cinque aerei saranno pronti per evacuare rapidamente gli atleti. L’amministratore delegato di Global Rescue, Dan Richards, ha definito il contesto unico di campi di gara in un terreno di “guerra” terroristica. “I russi stanno facendo tutto quanto può essere ragionevomente fatto”, continua Richards dopo una serie di sopralluoghi per identificare luoghi sicuri, punti di ritrovo e vie di fuga. Global Rescue sta anche preparando una sorta di vademecum per gli atleti statunitensi, una lista di linee guida per minimizzare i rischi di diventare oggetto di attacchi.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →