Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Tiro: Pasqualucci-Italia
Un doppio terzo posto

Di   /  5 Agosto 2016  /  Nessun commento

TIRO CON L’ARCO.Sono scattate oggi le Olimpiadi di Rio de Janeiro per il tiro con l’arco. Le prime settantadue frecce sono quelle che compongono la ranking round maschile, tiri che determinano gli accoppiamenti degli scontri diretti sia a squadre che individuale.

Al Sambodromo di Rio a prendersi la scena è stato il coreano Woojin Kim che si piazza al primo posto, battendo il record mondiale e olimpico: 700 i punti, uno in più del primato precedente. Al secondo posto a quota 690 c’è lo statunitense Brady Ellison, ma è straordinaria la terza posizione di David Pasqualucci. Il più giovane del terzetto azzurro, in gara grazie ad una seconda parte di competizione quasi perfetta, mette a segno 685 punti.

Con 671 punti Mauro Nespoli conclude le frecce della ranking round al sedicesimo posto mentre Marco Galiazzo si assesta in quarantasettesima posizione con 319 punti.

I punteggi sommati determinano anche la classifica a squadre e assegnano all’Italia la terza posizione in graduatoria con 2007 punti dietro solamente alla Corea del Sud, prima con 2057 punti, e agli Stati Uniti d’America che hanno concluso la gara con 2024 punti. Ciò permette alla squadra azzurra di entrare in gara direttamente ai quarti.

fonte rio2016.coni.it

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →