Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

World League: l’Italia va, Belgio battuto a Sydney

Di   /  18 Giugno 2016  /  Nessun commento

Ecco il commento alla vittoria sul Belgio dal sito federvolley.it

Ecco il commento alla vittoria sul Belgio dal sito federvolley.it

PALLAVOLO. Prima vittoria tricolore nella World League 2016. Buti e compagni hanno riscattato lo 0-3 subito dalla Francia battendo con lo stesso punteggio il Belgio. Vittoria meritata, condita da due ingredienti importanti la buona prova in attacco di Luca Vettori (15/24 per il 62%) e la voglia di lottare dimostrata nel secondo set quando hanno saputo annullare uno svantaggio di 7 lunghezze. Decisamente meglio rispetto alla prima gara la ricezione, con i due martelli Zaytsev e Lanza su buoni livelli. Blengini ha schierato lo stesso sestetto del primo match, utilizzando nel corso della gara Antonov e Cester in un paio di occasioni al servizio e nel finale Maruotti.

La partita

Primo set tutto tinto d’azzurro, il Belgio nonostante la sua buona predisposizione a muro non ha opposto grande resistenza. Una serie di servizi efficaci di Simone Buti ha lanciato la squadra sull”8-3 e poi il vantaggio si è dilatato sino al 25-15.

Secondo set sicuramente più divertente.L’Italia ha iniziato male, commettendo qualche errore di troppo e si è trovata a rincorrere 13-6. Anzi 14-6 per i direttori di gara che vedono fuori un attacco di Buti, che poi il challenge (oggi funzionante) dirà che era sulla linea. Da quel momento di difficoltà gli azzurri trovano la forza e la benzina per iniziare la rimonta, che si concretizza sul 20-20 e sul successivo sorpasso. Set in cassaforte? No. Sul 23-21 il Belgio trova il modo di impattare ancora, ma alla fine sono due punti di Zaytsev a chiudere il parziale, il primo in attacco, il secondo a muro. Nel terzo gli azzurri partono a razzo si portano sul 6-0, poi si rilassano. Il Belgio rimonta, arriva sul 6-7, ma non riesce mai a pareggiare e l’Italia spinta da un ottimo Vettori chiude senza patemi d’animo

Domani alle 7.10 (telecronaca differita su RaiSport1 dalle 14.05) gli azzurri chiudo gli impegni di questo primo week end affrontando l’Australia, guidata dal romano Roberto Santilli, poi già in serata partiranno alla volta di Roma dove saranno in campo nella prossima pool di World League.

Ecco le parole di coach Blengini dopo la partita, riportate in Italia dall’ufficio stampa della Federvolley: “Sapevamo che siamo ancora indietro come condizione. Ci sono alcune cose a cui non abbiamo avuto la possibilità di dedicare molto tempo. La squadra ha bisogno stare in campo, di giocare partite. In particolare sono esigenze di alcuni giocatori che vengono da un periodo lungo in cui non hanno affrontato gare. Oggi siamo stati meglio in campo, abbiamo avuto maggiore continuità in ricezione e così siamo riusciti a sviluppare meglio il cambio-palla. Abbiamo bisogno di stare molto in campo, di giocare con la palla per trovare tutti i nostri automatismi“.

Tabellino

ITALIA-BELGIO 3-0 (25-15 25-23 25-21)
ITALIA: Giannelli 4, Lanza 9, Buti 5, Vettori 17, Zaytsev 9, Piano 6, Colaci (L). Antonov, Cester, Maruotti, Non entrati: Sottile, Juantorena, Rossini (L), Anzani. all. Blengini
BELGIO: Valkiers 2, Van de Voorde 6, Van Walle 12, De Roo 14, Verhees 3, Rousseaux, Ribbens (L). D’Hulst, Van Den Dries 1, Dumont (L), Lecat, Klinkenberg 2, Van De Velde 3, Non entrati: Cox. All. Baeyens.
ARBITRI: Mokry (Svk) e Shaaban (Egy)
Spettatori: 3000. Durata set: 23, 30, 27.
Italia: bs 12, a 2, mv 9, et 16.
Belgio: bs 8, a 1, mv 7, et 25.

Risultati e classifica
Pool A – Sidney: 17/6: Francia-Italia 3-0 (25-23 25-22 25-18); Australia-Belgio 0-3 (27-29 18-25 22-25). 18/6: Belgio-Italia 0-3 (15-25 23-25 21-25); Australia-Francia 0-3 (14-25 18-24 21-25). 19/6: Belgio-Francia; Australia-Italia (ore 7.10)

Pool C – Kaliningrad: 17/6: Bulgaria-Polonia 1-3 (25-19 19-25 17-25 20-25); Russia-Serbia 0-3 (22-25 32-34 17-25). 18/06. Bulgaria-Serbia; Russia-Polonia. 19/06: Serbia-Polonia; Russia-Bulgaria.

Classifica generale: Francia, Stati Uniti e Brasile 2v, Italia, Belgio, Polonia e Serbia 1v, Australia, Bulgaria, Russia, Argentina e Iran 0v.

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →