Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Oro per Sarri
nella Sciabola paralimpica

Di   /  7 Agosto 2013  /  Nessun commento

Foto: Augusto Bizzi

Foto: Augusto Bizzi

BUDAPEST 2013. Inizia nel migliore dei modi il programma gare delle prove di scherma paralimpica ai Campionati Mondiali di Budapest. Alessio Sarri, infatti, conquista una straordinaria medaglia d’Oro nella prova di sciabola maschile, categoria B. L’azzurro, già Bronzo alle Paralimpiadi di Londra, dopo aver superato per 15-7 il greco Bogdos, ha avuto la meglio sul campione paralimpico, il polacco Pluta, per 15-6 nell’assalto valido per approdare in finale. Nell’assalto valido per il titolo, Alessio Sarri ha sconfitto per 15-7 il francese Cratere, lasciandosi andare ad un urlo liberatorio ed un commovente abbraccio con il Commissario tecnico, Fabio Giovannini.

Si sono disputate oggi anche le prove di fioretto femminile. Marcella Li Brizzi, nella prova della categoria A, è uscita sconfitta dal match del tabellone delle 32 contro la russa Chervyakova per 15-1, mentre Beatrice Vio è stata sconfitta, nel turno delle 16 della prova di categoria B, contro la tailandese Jana per 15-10-

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →