Autore: Massimo Brignolo

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

SNOWBOARD (La Molina). Omar Visintin ha vinto la Coppa del Mondo di Snowboardcross. Nelle qualifiche delle Finali di La Molina, in Spagna, l’azzurro (insieme a tutti i suoi compagni eccetto Alberto Schiavon) si è qualificato per la finale. Cosa che invece non è successa al suo rivale più accreditato per la vittoria della Coppa assoluta, l’australiano Jarryd Hughes, caduto per due volte e rimasto escluso dai 32 che accedono alla finale. A questo punto, con 2786 punti, Omar Visintin non è più raggiungibile da Hughes e vince aritmeticamente la Coppa. Visintin, 25 anni di Lagundo (Bz), atleta del Centro Sp0rtivo Esercito,…

Read More

TENNIS. A 32 anni Flavia Pennetta raggiunge l’apice della sua carriera conquistando la finale nel torneo sul cemento di Indian Wells, non è un Grand Slam ma nel circuito è la prova che più è vicina per valore e prestigio ai magnifici quattro. La brindisina, testa di serie numero 20 del tabellone, dopo aver superato la wild card statunitense Taylor Townsend (6-3 6-7 6-3), Samantha Stosur (6-3 2-6 6-1), l’azzurra Camila Giorgi (6-2 6-1) e, in un ottovolante di emozioni, la statunitense Sloane Stephens (6-4 5-7 6-4) ha acquisito il diritto di affrontare in finale la polacca  Agnieszka Radwanska, testa di…

Read More

TORINO. Il caso Haidane, il mezzofondista marocchino con passaporto italiano del quale oggi è stata comunicata ufficialmente dal CONI la positività, nel primo campione analizzato, al Tuaminoeptano in seguito al controllo in competizione disposto dalla FIDAL, il 23 febbraio 2014 ad Ancona, in occasione dei Campionati Italiani Indoor. (da Coni.it), necessariamente suscita qualche domanda. Del caso, o di un presunto caso, si iniziò a parlare quando vennero diramate le convocazioni per i Campionati Mondiali Indoor di Sopot e nella lista mancavano tre nomi di atleti che avevano ottenuto il minimo. L’ombra del doping, ricordiamo, fu sollevata per la prima volta da…

Read More

SCI ALPINO (Leinzerheide). Si parte oggi con la Discesa Libera: le finali della Coppa del Mondo di Lenzerheide in quattro prove decideranno le sorti della sfera di cristallo femminile ponendo fine al testa a testa tra la tedesca Maria Riesch e l’austriaca Anna Fenninger. Sono 29 i punti che, prima delle finali, separano le due in una corsa che, a guardarla a posteriori, pare uno sprint ciclistico con le due affiancate fino all’inizio del 2014. A fine anno, dopo lo Slalom di Lienz, la tedesca aveva solo 14 punti di vantaggio che prima delle Olimpiadi ha fatto salire, passo dopo…

Read More

SCI ALPINO (Lenzerheide). Con la Discesa Libera di mercoledì 12 marzo iniziano a Lenzerheide le prove finali della Coppa del Mondo di Sci Alpino che regalano sia in campo maschile sia in campo femminile un finale punto a punto per la conquista della sfera di cristallo generale. In campo maschile la lotta è tra Marcel Hirscher e Aksel Lund Svindal. Sono quattro, a favore dell’austriaco, i punti che separano l’austriaco (in rosso nel grafico) dal norvegese con l’ultimo sorpasso effettuato dopo lo Slalom di Kraniska Gora e il quinto posto di Marcel. Svindal, vincitore della Coppa nel Mondo nel 2007…

Read More

SNOWBOARD (Veysonnaz). Sei azzurri tra i dodici semifinalisti, tre in finale con la vittoria di Fabio Cordi, il dubbio che qualcosa di più avrebbe potuto essere fatto nella strategia di squadra per portare Omar Visintin, in lotta per la Coppa del Mondo di specialità, in finale in una semi con quattro italiani ai nastri di partenza: la tappa di Veysonnaz della Coppa del Mondo di Snowboardcross, seppure a ranghi non completi con l’assenza di due terzi del podio olimpico (Vaultier e Deibold), promuove a pieni voti i boarder azzurri. Ad imporsi è il ventiseienne valdostano Fabio Cordi che quest’anno non…

Read More

SOCHI 2014. E’ il sesto posto di Alessandro Daldoss con la guida Luca Negrini nella Discesa Libera Visual Impaired il miglior risultato italiano nella prima giornata delle Paralimpiadi di Sochi. Il fresco vincitore della Coppa del Mondo generale ha sciato su tempi da podio per due terzi di gara per poi cedere nel finale nella gara vinta dal grande favorito, lo spagnolo Yon Santacana. Nella categoria Standing femminile, Melania Corradini è caduta anche se sembra non esserci state conseguenze alla spalla ancora convalescente dalla frattura della clavicola dei mesi scorsi. Ottavo posto per l’ultimo degli azzurri in gara nello Sci…

Read More

BIATHLON (Pokljuka). E’ il sequel della Sprint pazza di giovedì, la Pursuit femminile di oggi ma alla fine incorona il gotha stagionale del Biathlon ed in compagnia delle prime tre della classifica provvisoria di Coppa del Mondo c’è Dorothea Wierer che conquista il primo podio della sua giovane carriera in una gara dal risultato dal pedigree ad altissimo tasso di classe. La vittoria va alla finlandese Kaisa Makarainen – due errori al poligono per lei – che precede sul traguardo di 22″1 la norvegese Tora Berger (due errori anche per lei). Dorothea Wierer, tre errori, uno nella prima sessione a…

Read More

SOCHI 2014. Per la prima volta nella storia delle Paralimpiadi, a Sochi gli atleti disputeranno le prove di Snowboard. Per l’occasione si tratta di una gara di Snowboard cross riservata alla sola categoria In Piedi riservata agli sciatori con disabilità fisiche che comunque permettono di reggersi almeno su una gamba, anche con l’uso di protesi. Come è ormai pratica comune nelle prove di Coppa del Mondo e ai Campionati Mondiali, un sistema di compensazione permette di poter fare gareggiare nella stessa categoria livelli di disabilità differente. Il sistema si basa su un fattore di moltiplicazione numerico da applicare, a seconda del grado…

Read More

SOCHI 2014. Saranno diciotto i titoli paralimpici assegnati a Sochi nel Biathlon. Il programma prevede tre gare in campo maschile, tre gare in campo femminile – 7,5 km, 12,5 km e 15 km. La distanza più breve prevede due sessioni di tiro e nel caso di bersagli mancati prevede un giro di 150 metri di penalità, la distanza intermedia – ancora con il giro di penalità – prevede quattro sessioni di tiro mentre la lunga distanza prevede come penalità un minuto come avviene nell’Individuale del Biathlon olimpico su quattro sessioni di tiro. Tre sono le categorie basate sulla disabilità, come…

Read More

SOCHI 2014. Saranno venti i titoli paralimpici assegnati a Sochi nello Sci di Fondo. Il programma prevede tre gare in campo maschile, tre gare in campo femminile – Sprint, media distanza e lunga distanza – e due staffette. Tre sono le categorie basate sulla disabilità, come ormai definito con le Paralimpiadi di Torino. Seduti (Sitting) è la categoria degli sciatori che, a causa di paraplegia o doppia amputazione, non sono in grado di reggersi e al posto degli sci, usano un attrezzo chiamato monosci, costituito da un sedile montato su uno sci e dotato di sospensioni e apposite imbragature. In…

Read More

SOCHI 2014. Come tradizione lo Sci Alpino sarà, tra le sei discipline presenti nel programma, lo sport con il maggior numero, circa duecento, di partecipanti alle Paralimpiadi di Sochi. Il programma prevede cinque gare in campo maschile, cinque in campo femminile: Discesa, SuperG, Slalom Gigante, Slalom e Supercombinata Tre sono le categorie basate sulla disabilità, come ormai definito con le Paralimpiadi di Torino. Seduti (Sitting) è la categoria degli sciatori che, a causa di paraplegia o doppia amputazione, non sono in grado di reggersi e al posto degli sci, usano un attrezzo chiamato monosci, costituito da un sedile montato su…

Read More

STORIE. Stoke Mandeville è un villaggio nel Buckinghamshire dove nel 1948 ebbe inizio la lunga storia che portò alla creazione dei Giochi Paralimpici. Sede di un ospedale che aveva in cura i feriti di guerra britannici, a Stoke Mandeville, grazie alla intuizione del neurologo Ludwig Guttmann, nel 1948, contemporaneamente alle Olimpiadi di Londra si svolsero delle gare per i lesionati al midollo spinale, gli Stoke Mandeville Games. Quattro anni dopo alle gare parteciparono anche atleti olandesi, trasformando l’evento nelle prime gare internazionali per disabili. Nel 1960, gli Stoke Mandeville Games si svolsero a Roma parallelamente alle Olimpiadi estive. A pieno…

Read More

SCHERMA (San Pietroburgo). Due anni e nove mesi dopo, Andrea Baldini ritorna sul gradino più alto del podio in una prova di livello Grand Prix della Coppa del Mondo di Fioretto Maschile. Come era avvenuto il 3 giugno 2011, è a San Pietroburgo che il ventottenne mancino livornese si impone sconfiggendo in finale il francese Enzo Lefort con il punteggio di 15-1 dopo aver superato in semifinale il russo Dmitry Komissarov per 15-9. Sul podio a fianco di Baldini sale anche Valerio Aspromonte, terzo e sconfitto per 15-12 in semifinale da Lefort. Nei rispettivi percorsi di gara, Baldini aveva sconfitto…

Read More

SALTO CON GLI SCI (Rasnov). Dopo aver clamorosamente fallito la gara olimpica, la prima nella storia della disciplina al femminile, la giapponese Sara Takanashi ha dominato le due prove di Coppa del Mondo di Salto che si sono disputate sul trampolino H100 di Rasnov, in Romania. Ieri la ventisettenne di Kamikawa ha rifilato più di 25 punti di distacco alla seconda classificata, la norvegese Maren Lundby per ripetersi oggi con dieci punti di vantaggio sulla statunitense Jerome. Ottima terza, dopo essere stata in vetta alla classifica dopo il primo salto, è l’azzurra Evelyn Insam, quarta ai Giochi Olimpici e tredicesima…

Read More

INCHIESTE. Josefa Idem, a margine della presentazione del suo libro Partiamo dalla fine al Circolo La Stampa Sporting di Torino, ha risposto alla domanda di Olympialab sulla ricetta per far rinascere lo sport e la cultura sportiva nel nostro Paese. Attenzione rivolta alla scuola soprattutto per quanto riguarda la formazione degli insegnanti e l’impiantistica scolastica alla base di tutto e la rifondazione delle Federazioni sportive per evitare che si continuino a vincere medaglie “nonostante” lo status quo: questi i pilastri della rifondazione per la grande canoista e, per due mesi, Ministro delle pari opportunità e dello sport nel governo Letta.…

Read More

COMBINATA NORDICA (Lahti). Terza Team Sprint, format che come riportato da Massimiliano Ambesi in sede di telecronaca su Eurosport dovrebbe entrare dalla prossima edizione nel programma olimpico, della stagione disputata oggi a Lathi dopo quelle di Ramsau (Italia terza) e di Chaux Neuve (sesta). Armin Bauer e Alessandro Pittin, in crescita nel Salto rispetto ad alcuni mesi fa, hanno risalito cinque posizioni nei 15 chilometri di Fondo, in frazioni da 1,5 km, facendo segnare il miglior tempo delle coppie in gara. Gli azzurri sono arrivati a ruota di Francia I, terza, e Germania II chiudendo al quinto posto. La vittoria,…

Read More

SCI DI FONDO (Lahti). Settima e prima delle escluse dalla finale delle Olimpiadi di Sochi, quarta in Coppa del Mondo a Nove Mesto, Gaia Vuerich con il quarto posto ottenuto oggi nella Sprint a Tecnica Libera di Lahti conferma la sua marcia di avvicinamento alla prova più veloce degli sci stretti. Ripescata come lucky loser per la finale, la ventiduenne azzurra ha cercato di approfittare al meglio della caduta che ha coinvolto le due favorite, la norvegese Falla e la slovena Fabjan, ma con la statunitense Kikkan Randall lanciata verso la rivincita olimpica dove uscì ai quarti di finale e…

Read More

STORIE. Una buona notizia arriva dal Museo dello Sport di Torino dove nelle ultime settimane era stata paventata la chiusura per i mille problemi legati al quasi assente supporto della città in tutte le sue espressioni, politiche, sportive e di pubblico. Ieri a margine dell’incontro con Josefa Idem che ha consegnato, di fronte a 150 studenti delle scuole medie della città, al Presidente del Museo Onorato Arisi la canoa del suo ultimo Mondiale a Poznan ed ha voluto testimoniare con la sua presenza la vicinanza al Museo ed alle sue sorti affermando “Il Museo dello Sport di Torino è l’espressione…

Read More

PENTATHLON MODERNO (Acapulco). In Messico, alla prima prova di Coppa del Mondo di Pentathlon Moderno della stagione, accade quanto non ci si aspetterebbe dalla massima competizione, escludendo Mondiali e Olimpiadi, della disciplina che da anni sta lottando con i denti per rimanere nel programma olimpico. Il regolamento del Pentathlon prevede che il Comitato Organizzatore fornisca i cavalli per i 32 finalisti e ad Acapulco la finale femminile è proprio stata sospesa perchè le atlete hanno ritenuto i cavalli forniti inadeguati e dunque pericolosi da montare per gareggiare. Questa sera si dovrebbe svolgere la finale maschile ma a questo punto è…

Read More