Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Paralimpiadi: Alessandro Daldoss sesto nella Discesa

Di   /  8 Marzo 2014  /  Nessun commento

AlessandroDaldossSOCHI 2014. E’ il sesto posto di Alessandro Daldoss con la guida Luca Negrini nella Discesa Libera Visual Impaired il miglior risultato italiano nella prima giornata delle Paralimpiadi di Sochi. Il fresco vincitore della Coppa del Mondo generale ha sciato su tempi da podio per due terzi di gara per poi cedere nel finale nella gara vinta dal grande favorito, lo spagnolo Yon Santacana. Nella categoria Standing femminile, Melania Corradini è caduta anche se sembra non esserci state conseguenze alla spalla ancora convalescente dalla frattura della clavicola dei mesi scorsi. Ottavo posto per l’ultimo degli azzurri in gara nello Sci Alpino, ChristianLanthaler, nella categoria Standing maschile.

Nella 6 km di Biathlon, categoria Standing, Pamela Novaglio ha chiuso al decimo in 21:44.0, nella gara vinta dalla russa Kaufman in 18:27.2, seguita dalla connazionale Milenina (18:57.4), terza è l’ucraina Batenkova (19:17.7).

L’esordio degli azzurri nel Torneo di Sledge Hockey contro gli Stati Uniti si chiude con una sconfitta per 1-5 dopo una primo tempo piuttosto equilibrato (0-1). Subita una seconda segnatura nel secondo tempo, gli statunitensi dilagano nell’ultima frazione. Per l’Itala va in rete Florian Planker su assist di Gianluca Cavaliere.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →