Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Campionati  >  Articolo corrente

Volley: Macerata vola, Piacenza supera Trento

Di   /  22 Dicembre 2013  /  Nessun commento

MoltenPALLAVOLO. Nonostante le assenze del nazionali Koumentakis, Klapwijk, Tillie e Toniutti, la Cmc Ravenna è riuscita a confermare i progressi di questo periodo anche al cospetto della capolista Lube Macerata, in uno dei match più interessanti della decima del campionato di Volley di serie A1 maschile. La Lube ha poi vinto 3-0 (25-23, 25-20, 25-15) con Ivan Zaytsev grande protagonista, ma la Cmc di Bonitta ha strappato gli applausi del pubblico maceratese uscendo dal campo. Trento ha perso il secondo posto che ora è occupato dalla Copra Elior Piacenza. I campioni d’Italia, infatti, hanno vinto, ma solo 3-2 sulla Sir Safety Perugia (spettacolare l’apporto di Ferreira con 18 punti e di Lanza con 16 marcature), ma questo non è bastato a preservare per la Diatec la seconda piazza che è andata a Piacenza.

Gli emiliani hanno violato il PalaOlimpia di Verona con un secco 3-0 (i parziali 25-23, 25-14, 25-17) riuscendo a neutralizzare molto bene i 17 punti messi a segno nel sestetto scaligero da Gasparini. In poco più di un’ora, invece, Latina ha regolato l’Altotevere Città di Castello con un eloquente 3-0 (25-14, 25-19, 25-15). Ottimo il 48% in attacco di Latina contro il “triste” 31% di positività di Città di Castello. Affermazione casalinga per la Bre Banca Lannutti Cuneo, che si impone per 3-1 (25-21, 19-25, 25-17, 25-15) sulla Tonno Callipo Vibo Valentia.Nell’anticipo di ieri, invece, si era imposta Molfetta 3-2 (25-20, 25-22, 23-25, 16-25, 15-13) la sfida con Casa Modena.

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →