Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Riesch vince a Cortina, Merighetti ottava

Di   /  24 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Daniela Merighetti

Daniela Merighetti (Foto:Christian Jansky)

SCI ALPINO (Cortina). Capolavoro di Maria Riesch-Hoefl nella Discesa femminile di Cortina. La ventinovenne di Garmisch, che sull’Olympia delle Tofane aveva conquistato in carriera otto podi in Coppa del Mondo, ha conquistato il successo in una gara la cui partenza è stata abbassata al cancelletto del supergigante a causa della nevicata della notte. Maria ha costruito il successo numero 27 nella parte bassa del tracciato, dove ha rifilato distacchi pesanti alle avversarie, a cominciare da Tina Weirather che si deve accontentare del secondo posto a 31 centesimi. Terza la sorprendente Nicole Schmidhofer, partita col pettorale 39 e assoluta sorpresa di giornata che ha scalzato dal podio una Lara Gut ormai certa del suo piazzamento.

Buono l’ottavo posto di Daniela Merighetti. La finanziera bresciana ha colto il primo piazzamento nella top-ten della stagione e sabato nella seconda discesa ha l’opportunità di migliorare ulteriormente sul pendio che la vide vincitrice nel 2012 e di cogliere il secondo piazzamento che potrebbe significare la partecipazione alle Olimpiadi di Sochi. Segnali di ripresa anche da parte di Elena Fanchini (lei la convocazione dovrebbe averla già in tasca), che dopo la brillante trasferta nordamericana di inizio stagione dove aveva colto due podi non era più riuscita ad andare a punti. La bresciana ha chiuso undicesima, mentre Verena Stuffer è sedicesima, Nadia Fanchini ventiseiesima e Johanna Schnarf trentesima. Non sono entrate a punti Elena Curtoni, Francesca Marsaglia e Karoline Pichler.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →