Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Storie  >  Articolo corrente

Rio: tenta di spegnere
la fiamma olimpica

Di   /  16 Luglio 2016  /  Nessun commento

STORIE. Questa è una storia che parla di Rio 2016 , una storia che parla del malessere diffuso che c’è nei confronti degli imminenti giochi brasiliani. Marcelino Mateus Silva Proença, questo il suo nome, è un’attivista dei diritti degli animali e ieri, presso la cittadina di Joinville, dove la Torcia dei Giochi sta compiendo il suo giro, ha tentato di spegnere la fiamma olimpica con un estintore per protesta contro la morte del Giaguaro che fu utilizzato alla cerimonia di passaggio della stessa a Manaus. Il giaguaro si chiamava Juma ed è stato usato come mascotte in quella occasione, ma ha deciso di fuggire, venendo freddato per motivi di sicurezza. Il risultato? Lui peso, fiamma accesa e passata di mano e multa da 267 euro da pagare per il “molestatore”.

 

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →