Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Sochi 2014: Skicross, tripletta francese

Di   /  20 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Triple-SKicrossSOCHI 2014. E’ l’Olimpiade delle triplette. L’Olanda da record ha monopolizzato il podio quattro volte nel Pattinaggio di Velocità, nello Slopestyle sugli sci è toccato agli Stati Uniti e oggi è stata la volta della Francia che è salita sui primi tre gradini del podio nello Skicross. Gara disputata sullo stesso percorso dello Snowboardcross, batterie a quattro che evitano la carneficina da Rollerball dei sei concorrenti dello SBX, decisamente più godibile dell’omologo sulla tavola. A salire sul gradino più alto del podio è il ventiquattrenne savoiardo Jean-Frederic Chapuis, già campione del mondo lo scorso anno, che ha preceduto Arnaud Bovolenta e Jonathan Midol. Quarto e ultimo arrivato della Big Final il canadese Brady Leman.

 

Risultati completi – Freestyle – Skicross maschile

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →