Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Sochi 2014: Snowboard PGS, solo Corinna Boccacini negli ottavi

Di   /  19 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Corinna Boccacini (Foto: Christian Jansky)

Corinna Boccacini (Foto: Christian Jansky)

SOCHI 2014. E’ vero che la stagione di Coppa del Mondo aveva suscitato qualche perplessità ma la controprestazione degli snowboarder azzurri nelle qualificazioni del Gigante Parallelo è devastante. Nessuno degli italiani si classifica per gli ottavi di finale in programma alle 10: il migliore, si fa per dire, che si gioca tutto con molte incertezze nella discesa sulla pista rossa è Roland Fischnaller che chiude le qualificazioni al diciottesimo posto, a 72 centesimi dall’austriaco Promegger, ultimo dei qualificati. Christoph Mick conclude entrambe le discese ma con tempi altissimi, il più lento tra tutti quelli che hanno finito entrame le prove. Aaron March esce sul percorso rosso ma aveva sulle spalle un tempo altissimo nella discesa blu, Meinhard Erlacher esce sul percorso rosso ed è tagliato fuori dai giochi. Un disastro.

Si qualifica, in campo femminile, Corinna Boccacini che ottiene il sedicesimo tempo l’ultimo utile che la costringe ad un ottavo di finale contro la più veloce della mattinata, la giapponese Takeuchi, tre secondi posti nella stagione di Coppa del Mondo. Nadya Ochner raccoglie il ventiseiesimo tempo, a 8 secondi dalla compagna di squadra.

 

Risultati completi – Snowboard – PGS Qualificazioni maschile

Risultati completi – Snowboard – PGS Qualificazioni femminile

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →