Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Supercombinata: Innerhofer ottavo dopo la Discesa

Di   /  14 Febbraio 2014  /  Nessun commento

InnerhoferSOCHI 2014. Gli azzurri rincorrono le posizioni di vertice al termine della discesa valida per la Supercombinata maschile di Sochi. Christof Innerhofer, il migliore dei nostri, occupa infatti l’ottava posizione con un distacco di 1″06 dal leader provvisiorio che è Kjetil Jansrud davanti a Ondrej Bank e Matthias Mayer. “Rispetto alla discesa di domenica scorsa le condizioni della neve sono nettamente cambiate in peggio – ha dicharato il vicecampione olimpico -. La pista è diventata molle e bisognava adattasi con una sciata che ancora non mi appartiene completamente, anche se recentemente ho fatto buoni miglioramenti anche in queste condizioni. Ho deciso di usare anche un tipo di scarpone differente, che meglio si adatta a questo tipo di neve”.

Decimo Dominik Paris, che ha commesso un errore nella fase iniziale. “Mi sono praticamente fermato alla seconda curva – ha spiegato -, e poi ho continuato a commettere piccole imperfezioni fino a metà. La seconda parte è andata meglio, ma avevo accumulato un ritardo troppo grosso in alto. Per lo slalom può succedere di tutto, ma gli slalomisti rimangono favoritissimi”. Sedicesimo infine Peter Fill, anch’egli gravemente danneggiato da un errore nella parte alta. “Ho infilato un braccio in una porta rischiando di cadere – ha confermato il carabiniere di Castelrotto -. Peccato, mi aspettavo qualcosa di meglio. Vediamo cosa viene fuori in slalom, dobbiamo essere pronti ad approfittare di un eventuale errore degli altri”.

 

Risultati completi – Sci Alpino – Supercombinata Discesa Maschile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →