Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Budapest 2013 diretta video tornei di spada

Di   /  7 Agosto 2013  /  1 Commento

MOL-VideoBUDAPEST 2013. Sarà interamente dedicata alla spada la quarta giornata di gara dei Campionati del Mondo di Budapest. Sia sulle pedane di scherma olimpica che su quelle paralimpiche, infatti, si tirerà solo di spada. Ad iniziare la giornata sarà la spada maschile. Alle 8.30 salirà in pedana il campione del mondo di Catania 2011 Paolo Pizzo che affronterà l’ungherese Imre. Venti minuti dopo toccherà ad Enrico Garozzo nel primo assalto impegnato dall’ucraino Herey mentre l’ultimo a salire in pedana sarà l’Oro olimpico di Pechino 2008, Matteo Tagliariol che si troverà di fronte il bielorusso Sokolovski.

Alle 13.30, invece, sarà la volta della spada femminile, dove l’Italia affida le proprie speranze alle quattro azzurre: Rossella Fiamingo, Bianca Del Carretto, Francesca Quondamcarlo e Mara Navarria. Il primo appuntamento è alle 13.50 con Francesca Quondamcarlo opposta alla rumena Pop e Mara Navarria contro la lussemburghese Fautsch; venti minuti più tardi Bianca Del Carretto affronterù la cinese Sun e Rossella Fiamingo disputerà il primo assalto contro la coreana Choi.

Giornata dedicata alla spada anche nel programma gare di scherma paralimpica. Nella spada maschile, categoria A, l’Italia guarda con attenzione alle prestazioni di Matteo Betti, bronzo alle Paralimpiadi di Londra2012, e di Andrea Macrì. Nella categoria C torna in pedana invece il campione del Mondo uscente, William Russo. Per quanto concerne la spada femminile, nella categoria A vi è l’unica azzurra in gara: la palermitana Marcella Li Brizzi.

Come nella giornata di mercoledì fungeremo da regia scegliendo per voi le immagini dalle pedane nelle quali sono impegnati gli azzurri. Alla fine di ogni assalto ricaricate la pagina e vi troverete catapultati nella pedana del prossimo assalto azzurro.

Prossimo appuntamento con la Spada femminile: Mara Navarria ai quarti alle 17.20 contro la russa Syvkova
 

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. La Fiamma sta per spegnersi su un’Olimpiade controversa. Il bilancio non può che essere positivo, visto che siamo stati capaci di vincere in molti sport e di creare novità attorno a discipline poco considerate. Resta l’impressione di sempre. Quale? Semplice, all’Italia manca il sistema sportivo nazionale, manca quella lucida progettazione di sistema che progetti […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →