Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Europei di Scherma:
Errigo sul tetto d’Europa

Di   /  21 Giugno 2016  /  Nessun commento

Arianna Errigo_TORUN_5

Il momento della vittoria della Errigo. Credit Federscherma

SCHERMA. Arianna Errigo è la campionessa europea 2016 di Fioretto. E’ il verdetto più dolce che giunge dalla seconda giornata di gare dei Campionati Europei in corso a Torun, in Polonia. L’azzurra conquista l’oro ed il titolo europeo, colmando una “lacuna” nel suo curriculum. La 28enne lombarda, ma oramai trasferitasi a Frascati, dopo due titoli mondiali, un argento olimpico e tre medaglie di bronzo agli Europei, mette in bacheca l’oro che mancava.
L’urlo di liberazione viene liberato al termine della finalissima contro la russa Aida Shanaeva, conclusasi col punteggio di 15-14 in favore dell’azzurra. Era stata lei a portarsi avanti nel punteggio, sino al 13-10. Da lì è iniziata la rimonta dell’avversaria che aveva portato lo score sul 14-14. All’ “a voi” dell’arbitro, Arianna Errigo ha piazzato la “zampata” decisiva che ha indicato la via dell’Italia alla medaglia d’oro di specialità. “Sono davvero soddisfatta per un titolo che sembrava non dovesse arrivare mai – ha detto Arianna Errigo -. In finale ho avuto un pizzico di “timore” di rovinare tutto, ma sul 14-14 mi sono detta: “lo vuoi quest’oro”? E mi sono risposta da sola! Non sono ancora al top della forma perché l’obiettivo è quello di farsi trovare pronti tra quaranta giorni. Oggi è stata difficile sin dalla mattina, ma ho stretto i denti e ho vinto.  E’ un risultato – conclude l’azzurra – che mi infonde tanta fiducia e mi dà ancora più carica per affrontare queste settimane che ci separano dal 10 agosto (giorno della gara olimpica di fioretto femminile individuale, ndr)”.

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →