Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Grand Prix: Brasile troppo forte per l’Italia

Di   /  30 Agosto 2013  /  Nessun commento

Volley: Alessia Gennari

Alessia Gennari (Foto: FIVB.org)

PALLAVOLO (Sapporo). Nella terza giornata della Final Six del World Grand Prix le azzurre di Marco Mencarelli sono state battute nettamente dalle campionesse olimpiche brasiliane 3-0 (25-16, 26-24, 25-11). Troppo forti le sudamericane che ad eccezione del secondo set, hanno sempre tenuto in mano la gara. Qualche rimpianto per la seconda frazione quando l’Italia ha sprecato un set point, prima che le brasiliane s’imponessero ai vantaggi. Le ragazze di Zè Roberto sono state superiori in ogni fondamentale, sfruttando soprattutto meglio sia la battuta (13 aces a 3) che il muro (14 a 4). Le azzurre invece hanno sofferto in ricezione e non sono riuscite di conseguenza a sviluppare il proprio gioco. Migliore marcatrice dell’incontro è stata la centrale verdeoro Thaisa (16 p.), mentre sul fronte azzurro Diouf (13 p.). Domani l’Italia proverà a riscattarsi nella penultima partita contro la nazionale statunitense (ore 6.30 italiane, diretta Raisport 1), che è ferma ancora a 0 punti, dopo esser stata sconfitta dalla Cina 3-0 (25-21, 25-22,25-17). Nel terzo incontro di giornata la Serbia ha superato il Giappone 3-0 (25-22, 25-17, 25-19)

Nella gara odierna come formazione iniziale il ct Mencarelli ha schierato Signorile-Diouf in diagonale, schiacciatrici Sorokaite e Bosetti, al centro Guiggi-Folie, libero Gennari. Fuori per turnover Arrighetti e Costagrande. Il primo set vede subito un avvio migliore del Brasile che spinto da Thaisa si porta al comando. La macchina da punti brasiliana funziona alla perfezione, l’Italia invece non riesce mai ad avvicinarsi e cede (16-25). Nel secondo parziale le azzurre salgono di livello, dopo pochi scambi Barcellini prende il posto di Bosetti, mentre Diouf e Sorokaite iniziano a farsi sentire. Il Brasile commette qualche errore e le ragazze di Mencarelli sfruttano le occasioni rimanendo a contatto. Thaisa continua a far male in attacco e in battuta, ma l’Italia non si disunisce e mostrando un buon gioco arriva per prima al set point, prima di vanificare il tutto con tre errori consecutivi (24-26). A senso unico il terzo set, fin dalle prime azioni il Brasile prende il largo, chiudendo velocemente la partita con il punteggio di (11-25).

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →