Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Grand Prix: l’Italia perde 3-0 con Giappone

Di   /  28 Agosto 2013  /  Nessun commento

Volley: Valentina Arrighetti

Valentina Arrighetti (Foto:FIVB.org)

PALLAVOLO (Sapporo). Si apre con una sconfitta la Final Six del World Grand Prix per le azzurre di Marco Mencarelli che nella gara contro il Giappone sono state superate 3-0 (25-18, 25-19, 25-22). L’incontro ha visto le padrone di casa quasi sempre al comando, mentre l’Italia non è riuscita a esprimersi sugli stessi livelli, soffrendo la velocità e il ritmo delle nipponiche. Domani la nazionale italiana tornerà in campo per affrontare la Cina (ore 8.30 diretta RaiSport 1) che oggi ha superato la Serbia 3-1 (25-21, 22-25, 25-17, 25-20). Nell’altro match, prova di forza del Brasile contro gli Stati Uniti 3-0 (25-19, 25-12, 25-10).

Nella gara odierna come formazione iniziale il ct azzurro ha schierato la diagonale Signorile-Diouf, schiacciatrici C.Bosetti e Costagrande, al centro la coppia Arrighetti-Chirichella, libero Gennari. Fuori per una contrattura dorsale Martina Guiggi. Nel primo set la partenza sembra favorevole alle azzurre, ma in poche azioni il Giappone ribalta l’inerzia e spinto da Kimura prende il comando. Una volta avanti, le padroni di casa impongono il proprio ritmo, basato su velocità e difese, senza che le azzurre riescano a rispondere. L’Italia cala sia in attacco che in ricezione, dovendo cedere (18-25). Il secondo parziale riprende nella stessa maniera, le nipponiche infatti allungano subito, mentre Arrghetti e compagne sono costrette a inseguire. Mencarelli inserisce Sorokaite per Diouf e Fiorin per Bosetti, ma nonostante un riavvicinamento, il set rimane saldamente in mano al Giappone (19-25). Nel terzo set, che vede Sorokaite schierata come schiacciatrice al posto di Bosetti, l’inizio è più equilibrato con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Ad allungare, ancora una volta però è il Giappone che sembra trovare il break decisivo. L’Italia, però, reagisce dando vita a una frazione giocata punto a punto, risolta nel finale in favore del Giappone (22-25).

 

———-

Fonte: Federvolley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →