Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Grand Prix: si parte
con una vittoria

Di   /  2 Agosto 2013  /  Nessun commento

Foto: FIVB.org

Foto: FIVB.org

PALLAVOLO (Montichiari). Inizia con una bella vittoria il World Grand Prix della nazionale italiana femminile che all’esordio contro l’Argentina si è imposta nettamente 3-0 (25-21, 25-20, 25-17). Le ragazze di Marco Mencarelli hanno sfruttato al meglio le loro partenze sprint, amministrando poi con sicurezza il vantaggio, senza concedere troppo spazio alle avversarie. Miglior marcatrice della gara è stata Valentina Diouf (15 p.), ben supportata da Carolina Costagrande (13 p.). Il ct italiano come formazione di partenza ha schierato la diagonale Signorile-Diouf, schiacciatrici Barcellini e Costagrande, al centro Arrighetti-Guiggi, libero De Gennaro. L’inizio è tutto in favore delle azzurre, mentre l’Argentina soffre in ricezione. Con il passare del gioco le sudamericane accorciano le distanze, dando vita a un set combattuto che l’Italia (ottime le percentuali in attacco) si aggiudica scappando nel finale (25-21).

Le ragazze di Mencarelli replicano la partenza sprint anche nel secondo set, con in evidenza Costagrande. L’Argentina cerca nuovamente di riaprire i giochi, ma le azzurre aumentano i giri in difesa e chiudono agevolmente (25-20). Il copione si ripete nel terzo parziale, dominato dall’inizio alla fine dall’Italia che prende il largo e trascinata dalla Diouf conquista la vittoria (25-17).

Domani (ore 20.30 Rai Sport 2) l’Italia tornerà in campo per affrontare il Kazakistan, sconfitto nella prima partita dalla Germania 3-1 (23-25, 25-23, 25-19, 25-17).

 

———-

Fonte: Federvolley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →