Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Il Fioretto azzurro riparte da una vittoria

Di   /  19 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Il podio  di Parigi (Foto:Augusto Bizzi)

Il podio di Parigi (Foto:Augusto Bizzi)

SCHERMA (Parigi). La squadra azzurra di Fioretto maschile vince la prova a squadre d’esordio stagionale di Coppa del Mondo, superando in finale i padroni di casa della Francia col netto punteggio di 45-35. Il quartetto azzurro, olimpionico a Londra 2012 e campione del Mondo in carica, ha ribadito la propria leadership mondiale con una prestazione eccellente, fatta anche di rimonte e di momenti in cui i ragazzi del Commissario tecnico Andrea Cipressa sono riusciti a mantenere la calma e la concentrazione. Andrea Baldini, Valerio Aspromonte, Giorgio Avola ed Andrea Cassarà hanno iniziato di prima mattina il percorso di gara, superando il Canada per 45-35 nel match valido per approdare al tabellone dei quarti di finale dove, un’ora dopo, hanno affrontato e sconfitto il Giappone per 45-38. In semifinale, i ragazzi del Ct Andrea Cipressa hanno affrontato, in un remake della semifinale dei Mondiali di Budapest, la Russia. Ad avere la meglio sono stati gli atleti azzurri, in rimonta, con l’ultimo parziale affidato ad Andrea Baldini che ha concluso col punteggio di 45-40. Nella finale contro la Francia, i quattro azzurri hanno dovuto affrontare anche il caloroso tifo di casa che, però, alla stoccata del 45-35 ha tributato un applauso sincero agli italiani.

“Grande vittoria e complimenti ai ragazzi – è il commento a caldo di un entusiasta Commissario tecnico, Andrea Cipressa -. Sulla pedana hanno offerto una prova eccellente ed abbiamo conquistato un importante successo in una giornata in cui ho dovuto anche fare a meno di Andrea Cassarà per qualche problema fisico. E’ la riprova che questo è un gruppo straordinario composto da campioni ma anche da uno staff eccellente, che tiene fede alla grande tradizione della scherma italiana. Questo poi – continua Cipressa – è un successo importante perché arriva all’esordio stagionale e perché, inoltre, ci permette di tornare in testa al ranking mondiale. Era importante iniziare bene e lo abbiamo fatto!”.

 

———-

Fonte: Federscherma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →