Caricamento...
Sei qui:  Home  >  CERCHI E PALAZZI  >  Articolo corrente

Istanbul 2020: la scheda della candidatura

Di   /  7 Settembre 2013  /  1 Commento

Istanbul 2020

 

Il Motto: Insieme per unire (“Bridge together”)

Precedenti Candidature: Quattro. 2000, 2004, 2008, 2012

Budget stimato: 8 miliardi di euro

Costo totale stimato considerando anche le infrastrutture: 29 miliardi di Euro

Strategia: A partire dal motto, la candidatura di Istanbul punta molto sulla unica opportunità di offrire le prime Olimpiadi disputate a cavallo di due continenti, Europa e Asia, sui due lati del Bosforo.

Caratteristiche: Madrid presenta una soluzione piuttosto compatta con la maggioranza degli impianti nel raggio di 10 km dal centro cittadino in due spazi principali: il Campo delle Nazioni vicino all’Aeroporto di Barajas e la zona nei pressi del fiume Manzanarre ad ovest della città che può contare su una rete di trasporti già sviluppata.Gli impianti di gara saranno in quattro aree differenti della città che richiede un pesante investimento nelle infrastrutture a partire dalla rete dei trasporti.

Infrastrutture: La maggioranza dei siti olimpici deve ancora essere costruita a partire dallo Stadio Olimpico che dovrebbe sorgere sul lato asiatico del Bosforo. Solo lo Stadio Ataturk, sede delle gare di Atletica, è già in funzione.

Il Dossier di Candidatura

L’opinione di Olympialab: Istanbul è sicuramente la candidatura più intrigante e più proiettata nel futuro del lotto. Per queste ragioni è stata a lungo in vantaggio nella corsa poi frenata dal movimento di proteste antigovernative della primavera e dallo scoppio del caso doping. Si tratta della scelta innovativa, un investimento per il futuro, che però potrebbe scontrarsi con il realismo conservatore del Palazzo. Con un pizzico di incoscienza, nel nostro cuore tifiamo per lei.

 

Istanbul 2020

 

 

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →