Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Gli azzurri in gara
domenica 21 luglio

Di   /  20 Luglio 2013  /  Nessun commento

Dopo la medaglia d’Argento, la prima della spedizione azzurra a Barcellona 2013, di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, la prima domenica dei Campionati Mondiali riporta in piscina la bolzanina impegnata nelle qualificazioni da un metro. Parte il torneo di Pallanuoto Femminile nel quale l’Italia, campione d’Europa in carica ma solo settima alle Olimpiadi, si presenta con una squadra giovane tutta da scoprire.

Cagnotto-Finale_RostockBARCELLONA 2013. Non si è ancora spenta la gioia per la medaglia d’Argento nel Trampolino Sincro 3 metri di oggi e Tania Cagnotto domenica alle ore 14.00 sarà di nuovo impegnata nelle qualificazioni del Trampolino 1 metro dove sarà presente anche Maria Marconi. Ma quattro ore prima al Montjiuic saranno già saliti sulla Piattaforma 10 metri Maicol Verzotto e Francesco Dell’Uomo per le qualificazioni del Sincro maschile con eventuale finale alle ore 17.00.

Ritorna in vasca anche Linda Cerruti dopo l’eccellente ottavo posto nel Solo Technical; l’azzurra sarà impegnata alle 9.00 con Costanza Ferro nei preliminari del Duo Tecnico, finale alle 19.

La domenica, infine, si chiude con l’esordio del Setterosa nel torneo mondiale contro il Kazakhstan a partire dalle 20.10. La squadra è stata rinnovata dopo l’ultima stagione. Rispetto alle Olimpiadi di Londra ci sono cinque ragazze nuove: Elisa Queirolo, Rosaria Aiello, Fabiana Sparano, Valeria Palmieri e Francesca Pomeri. Le azzurre hanno tutte le carte in regola per essere la mina vagante del torneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →