Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Storie  >  Articolo corrente

Magri spara a zero
su impianti e… Acosta

Di   /  23 Aprile 2013  /  Nessun commento

20130423_CarloMagriVOLLEY (Milano). Il presidente della Federvolley Carlo Magri è uno che non le manda proprio a dire. Alla presentazione del campionato del mondo di volley donne che si svolgerà in Italia nel 2014 ha avuto parole molto dure sulla situazione degli impianti in Italia che hanno obbligato il comitato organizzatore a fare scelte blindate per le assegnazioni delle venue di gioco. “E poi diciamolo – ha proseguito il n°1 di Federvolley -. A Roma si gioca in un palazzetto bello, sì, un opera di un grande architetto, ma è il caso di riammodernare il tutto visto che è stato fatto per i Giochi di Roma 1960…”. Ecco l’intervista integrale raccolta da Olympialab che si chiude con delle bordate alla vecchia Federazione Internazionale…

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →