Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Sci: Pinturault vince la Supercombinata di Kitz. Fill sesto

Di   /  26 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Alexis Pinturault

Alexis Pinturault (Foto:Christian Jansky)

SCI ALPINO (Kitzbuhel). A una settimana dalla vittoria nello Slalom e dal secondo posto nella Supercombinata di Wengen, Alexis Pinturault si ripete nell’atipica Supercombinata di Kitzbuhel al termine di una lunga giornata cominciata in ritardo col Supergigante ridotto rispetto al tracciato originario e uno Slalom disputato in notturna. Il talentuoso francese ha tenuto il prepotente ritorno di Ted Ligety fra i pali stretti precedendo lo statunitense di 44 centesimi, terzo posto per Marcel Hirscher che aveva chiuso al cinquantaeseisimo posto il Supergigante e nello Slalom è partito col pettorale 34. L’austriaco ha fatto numeri da circo per rimanere in pista e alla fine è stato premiato dalla squalifica di Bode Miler, terzo nell’ordine d’arrivo provvisorio ma pizzicato per un’inforcata millimetrica.

L’Italia chiude al giornata col sesto posto di peter Fill  e il dodicesimo di Christof Innerhofer, non hanno preso il via al pomeriggio Werner Heel, Siegmar Klotz, Silvano Varettoni, Luca De Aliprandini e Matteo Marsaglia.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →