Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Slalom di Bormio: Azzola undicesima

Di   /  5 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Michela AzzolaSCI ALPINO (Bormio). Sesto centro in carriera (e secondo in stagione doo quello di Levi) per Mikaela Shiffrin nello Slalom femminile di Bormio che recuperava la gara cancellata a Zagabria. La fenomenale statunitense ha controllato centesimo per centesimo il tentativo di recupero della svedese Maria Pietilae-Holmner, che ha provato in tutti i modi di metterla in difficoltà. Invece Mikaela ha mantenuto sangue freddo tagliando il traguardo alla fine della seconda manche con un vantaggio di 13 centesimi. Al terzo posto la rediviva Nastasia Noens, francese di talento che si era perduta nelle ultime due stagioni a causa di un infortunio al ginocchio e ora nuovamente sul podio a distanza di tre anni dal terzo posto di Flachau nel gennaio 2011.

L’Italia mette a punti una sola atleta, Michela Azzola. La bergamasca, ventitreesima al mattino, ha saputo gestire la situazione nella seconda nonostante la fitta nevicata di queste ore, realizzando il sesto tempo parziale che le ha permesso di piazzarsi undicesima, migliore prestazione della carriera. “Se si parte davanti bisogna andare a tutta – ha commentato la ventiduenne di Albino -. Sono felicissima nonostante qualche errorino, riprendo fiducia dopo un periodo che non era così positivo. Adesso avanti senza paura, bisogna provarci sempre, perchè ogni giorno è un’altra storia”.

Fuori invece Chiara Costazza nella seconda manche dopo un promettente dodicesimo tempo nella prima, non si sono qualificate Manuela Moelgg, Sarah Pardeller, Federica Brignone, Marta Benzoni e Sabrina Fanchini.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →