Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Sochi 2014  >  Articolo corrente

Sochi 2014: Kostner sul ghiaccio alle 19.14. L’ordine di partenza del Libero

Di   /  20 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Alla terza Olimpiade e a 27 anni la pattinatrice altoatesina regala un Programma Corto da brividi di emozione pura. In assoluto, e non lo dice solo il punteggio, il miglior Short Program della sua carriera, pennellate d’autore sulle note dell’Ave Maria di Schubert. Questa sera va a caccia dell’unica medaglia che manca nel suo palmares partendo in sostanziale parità con Yu-Na Kim e la russa Sotnikova.

conf-stampa-CortoSOCHI 2014. E’ stato stabilito l’ordine di discesa sul ghiaccio per il Programma Libero del Pattinaggio Artistico femmine che assegnerà le ultime medaglie nel Pattinaggio di Figura delle Olimpiadi di Sochi. Valentina Marchei inizierà il suo Libero alle 18.35, quarta pattinatrice del penultimo gruppo, per provare ad andare a caccia del decimo posto dopo il dodicesimo del Programma Corto. L’ultimo gruppo inizierà alle 19.06 con Julia Lipnitskaja che precede Carolina Kostner, prima delle “tre potenze” a scendere sul ghiaccio. Saranno le 17.14. Subito dopo di lei la russa Adelina Sotnikova mentre la coreana Yu-Na Kim chiuderà la gara alle 19.46

 

L’ordine di gara

16.07 So Youn Park (Corea del Sud)
16.15 Brooklee Han (Australia)
16.23 Gabrielle Daleman (Canada)
16.31 Elizaveta Ukolova (Repubblica Ceca)
16.38 Anne Line Gjersem (Norvegia)
16.46 Nicole Rajicova (Slovacchia)

17.02 Kaetlyn Osmond (Canada)
17.09 Elene Gedevanischvili (Georgia)
17.17 Haejin Kim (Corea del Sud)
17.25 Kanako Murakami (Giappone)
17.33 Kexin Zhang (Cina)
17.41 Mao Asada (Giappone)

18.11 Zijun Li (Cina)
18.19 Mae Berenice Meite (Francia)
18.27 Akiko Suzuki (Giappone)
18.35 Valentina Marchei (Italia)
18.42 Polina Edmunds (Usa)
18.50 Nathalie Weinzierl (Germania)

19.06 Julia Lipnitskaia (Russia)
19.14 Carolina Kostner (Italia)
19.22 Adelina Sotnikova (Russia)
19.30 Gracie Gold (Usa)
19.38 Ashley Wagner (Usa)
19.46 Yu-Na Kim (Corea del Sud)

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →