Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Sochi 2014: programma e azzurri in gara giovedì 6 febbraio

Di   /  5 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Deborah Scanzio

Deborah Scanzio (Foto:CONI)

SOCHI 2014. E’ una prima per le Olimpiadi Invernali ma avviene frequentemente nelle edizioni estive per i tornei di lunga durata: la Cerimonia di Apertura è prevista per il pomeriggio di venerdì ma domani, giovedì 6 febbraio, inizieranno già a Sochi e nel complesso alpino le prime gare ufficiali. I primi atleti olimpici a scendere in campo saranno alle 7 del mattino, ora italiana, i partecipanti alla prova di Snowboard Slopestyle Maschile che disputeranno le qualificazioni seguiti alle 11.00 dalle ragazze.

Il primo azzurro a scendere in gara sarà Deborah Scanzio che sarà in pista a partire dalle 15.00 con la prima discesa di qualificazione nei Moguls (la seconda sarà sabato alle 15.00); l’obiettivo al termine delle due discese di qualificazione è, considerato il miglior punteggio ottenuto, essere nelle prime venti che si qualificano per la fase successiva.

Sul far della sera russa inizierà l’inedita prova a squadre di Pattinaggio di Figura con il Programma Corto maschile dalle 16.30 con Paul Bonifacio Parkinson e delle coppie di Artistico alle 18.10 con Stefania Berton e Ondrej Hotarek. Partendo dalle regole di questa nuova prova lo scopo è raccogliere il più punti possible (ottenuti con il piazzamento) per essere nelle prime 5 squadre ed accedere alla finale al termine dei quattro Programmi Corti.

 

Programma e azzurri in gara

07.00

Snowboard – Qualificazioni Slopestyle M

11.00 Snowboard – Qualificazioni Slopestyle F


15.00

Freestyle – Qualificazioni 1m Moguls F

Deborah Scanzio

16.30 Pattinaggio Figura – Squadre – Corto M

Paul Bonifacio Parkinson

18.10 Pattinaggio Figura – Squadre – Corto Coppie

Stefania Berton Ondrej Hotarek

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →