Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Biathlon: bis di Svendsen e Domracheva, male gli azzurri

Di   /  4 Gennaio 2014  /  Nessun commento

Darya DomrachevaBIATHLON (Oberhof). Nulla è cambiato nella Pursuit maschile di Oberhof rispetto alla Sprint di ieri. Emil Svendsen, vincitore il giorno precedente e sul gradino più alto del podio per la trentatreesima volta, si è imposto anche nella prova ad inseguimento precedendo l’inossidabile Ole Einar Bjoerndalen, perfetto e in controllo della gara fino al diciannovesimo sparo quando ha prima avuto ua esitazione per poi sbagliare i due colpi successivi, e il francese Martin Fourcade. Giornata senza squilli per i due azzurri che si erano qualificati, entrambi condizionati da una prestazione mediocre al poligono con cinque errori a testa: Lukas Hofer non è andato oltre il trentottesimo posto, Markus Windisch cinquantatreesimo.   

Anche Darya Domracheva concede il bis nella prova femminile. La bielorussa come ieri ha preceduto la finlandese Kaisa Makarainen, mentre la norvegese Synnoeve Solemdal ha compiuto un’eccellente rimonta dalla ventunesima posizione iniziale fino al terzo gradino del podio. Dorothea Wierer, quarta fino al terzo poligono, ha perduto concentrazione infilando quattro errori che l’hanno retrocessa al ventiduesimo posto conclusivo. Appena fuori dai punti Karin Oberhofer, in quarantunesima posizione.

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →