Caricamento...
Sei qui:  Home  >  DOPING & CO  >  Articolo corrente

Il Cio applaude la Iaaf per la squalifica della Russia

Di   /  18 Giugno 2016  /  Nessun commento

20160618_iocstatement

La pagina con il comunicato del Cio di oggi su www.olympics.org

DOPING. Non si è ancora spenta l’eco dell’esclusione della Federazione Russa dai Giochi Olimpici di Rio (e da tutte le altre manifestazioni internazionali imminenti) per quanto riguarda l’atletica leggera e il Cio ha deciso di “mettere la stampella” alla claudicante “figlia” Iaaf, giudicata da più parti poco credibile nella destione dello scandalo che ha evidenziato un sistema russo strutturato per dopare gli atleti. Con un comunicato, pubblicato nella sezione “Ioc news” sul sito ufficiale www.olympics.org, il board del massimo organismo olimpico ha applaudito e sostenuto la decisione dell’istituzione guidata da Lord Sebastian Coe ribadendo la sua “tolleranza zero” nei confronti di chi bara nello sport e la sua “ferma intenzione di garantire parità di condizioni di gara a tutti” in occasione dei prossimi Giochi Olimpici. Il 21 giugno a Losanna è prevista una riunione di leader delle federazioni mondiali, durante la quale si discuterà del caso, ma sembrano minime, al momento, le possibilità di passi indietro rispetto al “ban” che ha colpito l’atletica russa ieri. Si parla di possibilità di lasciare aperte le porte solo per chi dovesse riuscire a dimostrare di essere completamente estraneo al sistema che è stato messo sotto accusa dalle recenti indagini e decisioni.

About

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →