Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Combinata: i tedeschi si annullano, vince il norvegese Graabak

Di   /  18 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Germania-kaputtSOCHI 2014. Suicidio sportivo tedesco negli ultimi metri della Combinata Nordica dal trampolino grande. Alla gimcana finale, indegna di una gara olimpica e anche solo di Coppa del Mondo, si presentano Kircheisen, Rydzek e Riessle e i norvegesi Graabak e Magnus Moan per giocarsi tre medaglie. Con Moan ormai allo stremo ed in ultima posizione, nell’ingresso allo stadio il trio tedesco lascia il passo al più giovane norvegese e alla penultima curva avviene il patatrac. Kircheisen arrota Rydzek e disturba Riessle, Graabak se ne va in solitudine verso l’Oro olimpico e Magnus Moan verso l’Argento. Alla Germania non rimane che il Bronzo di Fabian Riessle mentre Kircheisen è quarto e il malcapitato Rydzek chiude all’ottavo posto mentre in precedenza Eric Frenzel aveva patito i postumi dell’influenza che lo aveva colpito dopo la vittoria nella gara Normal Hill.

Ancora una grande frazione di fondo per Alessandro Pittin che risale dalla trentanovesima alla diciottesima posizione finale con un distacco di 1’03″7. Purtroppo il distacco accumulato nel salto dal carnico non gli permette di arrivare più in alto nella classifica. Armin Bauer è venitreesimo, Lukas Runggaldier ventottesimo e Giuseppe Michielli quarantunesimo

Nel programma olimpico della combinata nordica non resta che la gara a squadre di giovedì 20 febbraio.

 

Risultati completi – Combinata Nordica – Large Hill

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →