Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Coppa Davis: Argentina-Italia 1-1 dopo la prima giornata

Di   /  1 Febbraio 2014  /  Nessun commento

Italia-Argentina (Foto:AAT)

Italia-Argentina (Foto:AAT)

TENNIS (Mar del Plata). Uno a uno dopo la prima giornata. Fabio Fognini ha riportato in parità l’Italia nella sfida valida per il primo turno del World Group di Coppa Davis con l’Argentina in corso al Patinodromo di Mar Del Plata (terra rossa), solitamente destinato al pattinaggio, dove sono state allestite tribune per 8.000 posti a sedere. Il ligure ha sconfitto in tre set (7-5 6-2 6-2) Juan Monaco, ex top ten sceso in quarantesima posizione nella classifica mondiale. Fabio, reduce dagli ottavi agli Australian Open che gli sono valsi il suo best ranking (n.15), ha confermato di attraversare un ottimo momento e non si è lasciato intimidire o innervosire dal rumoroso pubblico del Patinodromo (erano in ottomila sulle tribune), che già pregustava il due a zero dopo il ko di Andreas Seppi contro Carlos Berlocq nel primo singolare della giornata. Bravo e lucido Fabio nel primo set a rimontare lo svantaggio di 5-3 infilando 4 game consecutivi. Da quel momento il match si è messo in discesa con l’azzurro sempre avanti nel punteggio: 62 il secondo, stesso punteggio nel terzo dopo due ore e due minuti.

In precedenza Seppi, incappato in una giornata decisamente negativa (46 errori gratuiti), aveva ceduto in quattro set a Berlocq: 4-6 6-0 6-2 6-1 due ore e 36 minuti. Eppure l’altoatesino, che aveva battuto il rivale numero 43 del ranking (Andreas è 31) nell’unico precedente giocato nel 2012 a Eastbourne sull’erba, era partito bene. Subito 4-0, quindi il parziale recupero di Berlocq fino al 4-3, poi 6-4 per l’azzurro. Andreas ha pagato caro un lungo passaggio a vuoto in cui il trentenne argentino nato a Chascomus ha messo a segno un parziale di 18 giochi a 3: 6-0 6-2 6-1.

Oggi il doppio alle ore 17 con diretta su SuperTennis. I due capitani hanno tempo fino a un’ora prima del match per cambiare le formazioni annunciate durante la cerimonia del sorteggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →