Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Prima Pagina  >  Articolo corrente

Grand Prix: la Germania
si inchina all’Italia

Di   /  4 Agosto 2013  /  Nessun commento

Foto: FIVB.org

Foto: FIVB.org

PALLAVOLO (Montichiari). Si chiude nel migliore dei modi il primo week end del World Grand Prix per le azzurre di Mencarelli che hanno superato la Germania 3-1 (25-23, 25-20, 24-26, 25-20). Come nelle previsioni quella contro le tedesche si è rivelata una gara dura, vinta dall’Italia sia con il gioco che con il carattere, come dimostrano la rimonta del primo set, e la reazione nell’ultimo parziale dopo i match point sprecati nel terzo. Miglior marcatrice dell’incontro è stata Costagrande con 21 punti, molto positivo nel finale l’ingresso di Sorokaite. Ottima inoltre la prestazione della azzurre a muro (17) contro i 10 avversari. Grazie al successo l’Italia chiude la propria pool a punteggio pieno, raccogliendo nove punti importanti in vista della qualificazione alla Final Six.

Nella formazione di partenza, rispetto a ieri, il ct italiano ha schierato Guiggi al posto di Chirichella e Bosetti per Barcellini. L’avvio è tutto in favore della Germania che piazza un pesante parziale e scappa via sul 2-10. Quando il set sembra segnato, due difese della Bosetti svegliano le azzurre che sfruttano a pieno la buona vena della Costagrande. Le tedesche non riescono più a metter giù un pallone e incassano un break che le fa scivolare addirittura indietro 18-17. Nel finale, giocato punto a punto, salgono di livello Diouf e Bosetti, consentendo all’Italia di chiudere 25-23.

La Germania prova a ripetere la partenza sprint anche nel secondo set, ma le ragazze di Mencarelli capiscono il pericolo e interrompono subito la fuga delle avversarie. Il sorpasso azzurro si concretizza grazie a due muri consecutivi di Guiggi, a fare il resto ci pensano Bosetti e Costagrande 25-20.

Nel terzo set dopo un inizio equilibrato Arrighetti e soprattutto Diouf spingono avanti l’Italia. L’opposto azzurro punge anche in battuta, mettendo in difficoltà la Germania che però non molla e riesce a recuperare. La partita si surriscalda, con le due squadre si rispondono colpo su colpo. A spuntarla sono le tedesche che annullano due match-point e grazie a 3 aces consecutivi della Kozuch prolungano la gara al quarto 24-26.

Al rientro in campo l’Italia soffre qualche problema in ricezione e la Germania prova ad approfittarne. Mencarelli inserisce Sorokaite per Diouf e il cambio rivela azzeccato parchè proprio la nuova entrata insieme a Costagrande piazzano una serie pesante di muri che lancia l’Italia. Il vantaggio cresce sempre di più e le azzurre si aggiudicano la gara 25-20.

Archiviata la tre giorni di Montichiari le azzurre torneranno a radunarsi martedì sera a Roma, per poi partire mercoledì alla volta di Ekaterinburg (Russia), dove dal 9 agosto è in programma la Pool J con Russia, Cuba e Thailandia.

 

———-

Fonte: Federvolley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →