Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Sochi 2014: il programma dello Sci Alpino

Di   /  2 Gennaio 2014  /  Nessun commento

La zona d'arrivo (Foto:Wikipedia)

La zona d’arrivo (Foto:Wikipedia)

SOCHI 2014. Saranno dieci le medaglie d’Oro assegnate al Roza Chutor Alpine Resort di Krasnaja Poljana, località a 40 chilometri dalla sede di Sochi a 560 metri di altezza sul livello del mare.  Il comprensorio sciistico arriva fino a 2320 metri di altezza e poco più sotto, a 2045 metri è prevista la partenza della Discesa Libera con un percorso di circa tre chilometri e mezzo per scendere fino all’arrivo posto a 970 metri sul livello del mare lungo il tracciato disegnato dall’ex campione svizzero Bernard Russi. Inaugurata nel febbraio 2011 da una prova di Coppa Europa, la pista ha ospitato la sua prima prova di Coppa del Mondo nel febbraio 2012 con la vittoria dello svizzero Beat Feuz che ha preceduto sul traguardo il canadese Benjamin Thomsen e il francese Adrien Theaux. Il primo degli azzurri fu Dominik Paris, undicesimo. Il giorno successivo la manche di Slalom per la Supercombinata vide imporsi Ivica Kostelic (che vinse anche la classifica della Combinata) davanti a Benjamin Raich e all’altro croato Zrncic-Dim. La settimana successiva fu la volta della gara femminile che vide la vittoria nella Discesa Libera di Maria Riesch davanti a Elisabeth Goergl e Lindsey Vonn.

 

Le medaglie di Vancouver 2010

Evento Oro Argento Bronzo
Discesa libera M D.Défago (SUI) A.L.Svindal (NOR) B.Miller (USA)
Supergigante M A.L.Svindal (NOR) B.Miller (USA) A.Weibrecht (USA)
Slalom gigante M C.Janka (SUI) K.Jansrud (NOR) A.L.Svindal (NOR)
Slalom speciale M G.Razzoli (ITA) I. Kostelić (CRO) A.Myhrer (SWE)
Supercombinata M B.Miller (USA) I. Kostelić (CRO) S.Zurbriggen (SUI)
Discesa libera F L.Vonn (USA) J.Mancuso (USA) E.Görgl (AUT)
Supergigante F A.Fischbacher( AUT) T.Maze (SLO) L.Vonn (USA)
Slalom gigante F V.Rebensburg (GER) T.Maze (SLO) E.Görgl (AUT)
Slalom speciale F M.Riesch (GER) M.Schild (AUT) Š.Záhrobská (CZE)
Supercombinata F M.Riesch (GER) J.Mancuso (USA) A.Pärson (SWE)

 

Il Programma (ora italiana)

domenica 9 febbraio

8.00

Discesa Libera Maschile

lunedì 10 febbraio

8.00

Super Combinata Femminile – Discesa

 

12.00

Super Combinata Femminile –

mercoledì 12 febbraio

8.00

Discesa Libera Femminile

venerdì 14 febbraio

8.00

Super Combinata Maschile – Discesa

 

12.00

Super Combinata Maschile – 

sabato 15 febbraio

8.00

Super G Femminile

domenica 16 febbraio

8.00

Super G Maschile

martedì 18 febbraio

8.00

Slalom Gigante Femminile – prima manche

 

11.30

Slalom Gigante Femminile- seconda manche

mercoledì 19 febbraio

8.00

Slalom Gigante Maschile – prima manche

 

11.30

Slalom Gigante Maschile – seconda manche

venerdì 21 febbraio

13.45

Slalom Femminile – prima manche

 

16.00

Slalom Femminile – seconda manche

sabato 22 febbraio

13.45

Slalom Maschile – prima manche

 

17.15

Slalom Maschile – seconda manche

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →