Caricamento...
Sei qui:  Home  >  Notizie  >  Articolo corrente

Tania Cagnotto sfida
sfida le cinesi da 1 metro

Di   /  21 Luglio 2013  /  Nessun commento

Mai la campionessa azzurra è stata così vicina alle cinesi in una prova individuale: la verità nella finale di domani. Mentre alle 17.30 i due azzurri cercheranno un buon piazzamento nella finale. E’ iniziato il torneo di Pallanuoto femminile con le facili vittorie di Russia, Australia, USA e Cina.

Cagnotto-BCN2013-1mqBARCELLONA 2013. Dopo quattro tuffi su cinque sembrava di vivere un sogno azzurro: le qualificazioni del Trampolino 1 metro dei Campionati Mondiali di Tuffi di Barcellona mostravano una classifica con quattro atlete raccolte in una decina di punti. Due di loro parlavano cinese e due italiano. Il brusco risveglio è arrivato in uno dei primi tuffi dell’ultima rotazione quando Maria Marconi ha completamente sbagliato la sua esecuzione sin dallo stacco dalla tavola; ne è uscito un tuffo non completato, punteggi tra lo 0.5 e i 2 punti per un totale di 7.80. Un disastro che ha fatto scivolare la romana, quarta due anni fa ai Mondiali di Shanghai, al ventitreesimo posto con un totale di 221.55 punti.

In testa, invece, in una qualificazione maratona dove tutte le tuffatrici hanno mostrato qualche sbavature la Cina appare più vicina. La classifica è guidata da He Zi con 287.70 punti ma Tania Cagnotto, che pure ha lasciato qua e là una decina di punti, è a soli 2.85 punti dal vertice. La morsa cinese è chiusa Wang Han con 284.00 ( a 85 centesimi dalla bolzanina). Le altre sembrano più distanti: la quarta, la malese Jun è a 20 punti dal drappello di testa. Oltre a quella di Maria Marconi non sono mancate altre eliminazioni celebri come quella della messicana Chavez o della australiana Keeney.

 

About

Manager di una multinazionale, da quasi 50 anni guardo allo sport con gli occhi sognanti dell'eterno ragazzo. Negli ultimi anni, fulminato dall'aria olimpica respirata nella mia Torino, ho narrato lo sport a cinque cerchi, quello che raramente trova spazio nei media tradizionali. Non disdegno divagazioni nel calcio, mettendo da parte l'anima tifosa, che può ancora regalare storie eccezionali da narrare a modo mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Punto

    .....................................................

    21 Agosto 2016 12:35
    Il bilancio è positivo, ma manca il sistema

    MILANO. Il numero cinque fa pensare in questa domenica azzurra. Cinque come le Olimpiadi di Tania Cagnotto che, alla quinta Fiamma, vince un argento e un bronzo e chiude lì. La bolzanina ha insegnato a tutti una cosa: ci può essere un modo di interpretare l’appuntamento olimpico. Con serenità, con la serenità di chi sa […]

  • Facebook

  • Pubblicità

  • Pubblicità

Potrebbe interessarti...

I numeri di un’Olimpiade finta: 312, 45 e 10

Leggi... →