Autore: Luigi Pellicone

Luigi Pellicone

43 anni, laureato in Lettere Moderne giornalista dal 2007. Da quando la serie A ha deciso di fare a meno del mio talento, ho riversato i miei lampi di classe nella scrittura. Seguo sport e politica sul campo senza soluzione di continuità. Circondato da sole donne in famiglia, mi preparo per le Olimpiadi fra 3000 siepi, salto in alto, in lungo e corsa a ostacoli, inseguendo, spesso invano, il mio inaffidabile labrador. Alle spalle, un paio di vite spese fra agenzie di stampa, quotidiani e siti web. Un presente e un futuro ovviamente, tutto da scrivere

Una splendida notizia per lo sport, un po’ meno per le ambizioni azzurre in vista degli Europei di Atletica a Roma. Femke Bol sarà presente alla kermesse ospitata dal Foro Italico nel prossimo giugno. Femke Bol, una star dal palmares straordinario La Bol ha già migliorato il proprio record del mondo dei 400 piani, fissandolo a 49.17 ai Campionati Mondiali di Glasgow dello scorso marzo, e si è ripetuta anche nella staffetta, correndo l’ultima frazione per l’Olanda, che ha ottenuto di nuovo la medaglia d’oro nella 4×400. All’ultima edizione di Monaco 2022 l’olandese ha conquistato tre medaglie d’oro nei 400…

Read More

Il comitato di Parigi 2024 ha presentato i primi risultati della sua strategia di economia circolare che si basa su tre principi chiave: organizzare i Giochi con meno risorse, farne un uso migliore promuovendo l’ecodesign e garantire la seconda vita delle strutture dopo la fine dell’evento. La chiave: pensare ai post-Giochi prima che inizino La chiave è stata pensare a come riutilizzare strutture e infrastrutture dopo i giochi prima ancora che inizi Parigi 2024. La parola d’ordine è noleggio. Grazie all’applicazione di questa strategia di acquisto responsabile, il 90% dei sei milioni di elementi di risorse necessarie allo svolgimento dei…

Read More

È la primatista azzurra dei 400 ostacoli, ha stabilito i record nazionali anche con la 4×400 outdoor e indoor e ha guidato da capitana la nazionale ai Mondiali indoor di Glasgow. Adesso Ayomide Folorunso, in vista degli Europei di Atletica Leggera, sogna in grande. La favola di Alyomide: A Roma per lasciare il segno La 27enne azzurra spera di lasciare il segno ai prossimi Campionati Europei di Atletica Leggera di Roma in programma dal 7 al 12 giugno 2024: “Sarà bellissimo correre in casa, in uno stadio così bello come l’Olimpico. Già il Golden Gala è un appuntamento importantissimo per…

Read More

Gaia Sabbatini si prenota per un ruolo di protagonista ai prossimi Europei di Atletica Leggera. La 24enne abruzzese, originaria di Teramo, è una delle più giovani e promettenti mezzofondiste italiane che sarà ai nastri di partenza della kermesse in programma nella capitale dal 7 al 12 giugno prossimo. Una corsa spedita verso Roma e Parigi Gaia corre spedita verso Roma e poi, ovviamente, si concentrerà su Parigi: “Sarà una competizione importantissima  non solo perché di livello internazionale, ma perché si svolgerà in Italia. Questa cosa mi carica particolarmente. Mi sto preparando per questo appuntamento, poi penserò alle Olimpiadi”.  Reduce da…

Read More

Zane Weir, pesista azzurro, ha già in mente le date dal 7 al 12 giugno prossimo, quando Roma e lo Stadio Olimpico ospiteranno gli europei di Atletica Leggera. Appuntamento che l’atleta ritiene cruciale sia per la sua carriera, sia per il movimento azzurro. L’appuntamento all’aperto per il campione indoor Zane Weir si presenta all’appuntamento di “casa” con in tasca il titolo di campione d’Europa di lancio del peso indoor. Rimasto ai piedi del podio all’ultimo mondiale, con più di qualche rimpianto, aspetta con consapevolezza dei propri mezzi la prova all’aperto: “La qualità più importante per il pesista e in generale…

Read More

Roma ritira la candidatura a ospitare il Mondiale di Atletica leggera. In una nota il Ministro dello Sport, Andrea Abodi, ha chiuso le polemiche legate a un “no” che si è trasformato immediatamente in una questione politica generando scintille con il Comune di Roma Capitale. Coperture finanziarie: impossibile trovare i fondi Il Ministro dello Sport ha spiegato in primis i perché del “no” alla corsa per ospitare i Mondiali 2027 di Atletica leggera. Questione di coperture finanziarie: “Il Governo ha fatto tutto il possibile per sostenere la candidatura di Roma per i Mondiali di Atletica del 2027 anche chiedendo, a…

Read More

Le stelle della grande atletica si preparano a illuminare il cielo di Roma. Dal 7 al 12 giugno, via ai Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024. Un evento che torna in Italia a cinquant’anni dal 1974 e a cinquanta giorni dai Giochi Olimpici Estivi di Parigi. Competizione articolata in 11 sessioni complessive di gara e 24 diverse discipline. Le medaglie in palio saranno 14. Quasi 1.600 atleti, appartenenti a 47 federazioni europee in gara. Liste che verranno completate entro il 30 maggio. Italia team, una sfida da vincere L’atletica italiana, reduce dalla straordinaria esperienza dello scorso anno a Cracovia,…

Read More

I campionati europei di atletica leggera a Roma rappresentano, nell’anno Olimpico, un ottimo test in vista di Parigi ma anche una grande occasione per gli azzurri che possono puntate a una medaglia nell’impianto di casa. Filippo Tortu già sogna di ascoltare l’inno di Mameli allo stadio Olimpico. Per il velocista, Roma 2024 è l’occasione della vita Filippo Tortu non ha dubbi. Correre sulla pista dell’Olimpico rappresenta una emozione straordinaria, nonché una occasione irripetibile: “L’Europeo in casa è l’occasione della vita. Correre davanti al pubblico italiano, che siano i 100 metri, i 200 o la staffetta, sarà una grandissima emozione. Dovrò…

Read More

Dopo le quaranta medaglie conquistate a Tokyo, secondo le ultime proiezioni, l’Italia Team, in vista dei Giochi Olimpici di Parigi, potrebbe addirittura migliorare quanto raccolto in Giappone tre anni fa. Resta solo da capire chi sarà il portabandiera azzurro. Secondo le norme del CIO, saranno in due: un uomo e una donna. Ecco chi potrebbero essere Sinner è il più amato, ma non toccherà a Jannik In molti vorrebbero che fosse Sinner, in questo momento, a spanne, lo sportivo più amato fra gli italiani. Impossibile, però, che questo onore possa toccare al tennista che ha preso di peso la nazionale…

Read More

L’Italia Team vince il medagliere di Gangwon 2024 con un giorno di anticipo sulla chiusura dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali. La delegazione, guidata dal Capo Missione Alessio Palombi, è la protagonista assoluta della quarta edizione della rassegna a cinque cerchi dedicata ai migliori under 18 del mondo. Un medagliere conquistato con largo anticipo Quando ancora devono essere assegnate le ultime medaglie, gli azzurrini sono certi del primo posto in classifica per numero di ori (11): record assoluto nella storia degli YOG Invernali. In quattro edizioni fino a oggi disputate, infatti, nessun Paese era riuscito a superare quota 10. Pur vincendo…

Read More

Roma è casa sua. E i Campionati Europei nella Capitale possono diventare il trampolino di lancio per la carriera di Lorenzo Simonelli nuova speranza fra i velocisti azzurri nella corsa a ostacoli e nella 4×100. Classe 2002, nato a Dodoma (Tanzania) il 1, ma italianissimo “romano de Roma” fisico esplosivo 188 centimetri per 84kg è pronto ad affacciarsi fra i grandi nel “suo” Olimpico. Un fantastico avvio di stagione: a un centesimo da Tortu Il fantastico avvio di stagione di sabato scorso al Memorial Giovannini di Ancona, con il cronometro stoppato sui 6”590  nei 60 metri piani a un solo…

Read More

i. Una notizia, anche in considerazione dei rapporti freddini (eufemismo) fra i due enti negli anni scorsi. Il disgelo fra Giovanni Malagò, presidente del CONI, e il numero uno di Sport e Salute, Marco Mezzaroma, può certificare l’inizio di un nuovo percorso per lo sport italiano. Restano però altri problemi: i fondi allo sport e l’ennesimo capitolo della telenovela legata alla pista di Bob in vista di Milano – Cortina 2026. Fondi allo sport: che scontro in Parlamento  Uno dei temi più caldi è lo scontro sulla distribuzione dei fondi. Atmosfera tesa ed inevitabile quanto prevedibile lo scontro in Commissione…

Read More

I Giochi Olimpici di Parigi 2024 rappresentano l’evento dell’anno e sebbene siano lontani ancora sei mesi, sono già ben presenti nella mente di tutti gli appassionati. Ma cosa ne pensano nella capitale francese? I francesi sono già proiettati a questa estate: sarà l’evento più atteso dell’anno I francesi sono già proiettati a quanto accadrà in questa estate: i Giochi Olimpici saranno l’evento più atteso dell’anno. Anche più di Euro 2024 e del Six Nations. Secondo un sondaggio Odoxa per RTL e Winamax, pubblicato nelle scorse ore e ripreso al di là delle Alpi dal prestigioso quotidiano Le Parisien, le due…

Read More

Un anno di sport. Il 2024 ha già una sua accezione: è l’anno Olimpico. I giochi di Parigi rappresentano l’evento clou dei prossimi 12 mesi che offrono comunque anche molto altro. Il lungo inverno azzurro Il lungo inverno azzurro chiama a raccolta diverse discipline. Spazio, ovviamente allo sci alpino, ma a Eindhoven si celebrano anche gli europei di pattinaggio di velocità (5-7 gennaio). Si va in vasca per gli europei di Pallanuoto in programma dal 4 al 16 gennaio. Spazio anche per la pallamano (10-28 gennaio) e lo short track (12-14 gennaio, europei maschili rispettivamente in Germania e Polonia. Si…

Read More

2023 un anno di sport. Il 2023 ha regalato grandi gioie ma anche qualche delusione ai colori azzurri. Ecco gli avvenimenti che hanno scandito gli ultimi 12 mesi. Un inverno di dolore e grandi gioie per lo sport azzurro Il nuovo anno inizia nel peggiore dei modi possibile. Gianluca Vialli lascia questo mondo il sei gennaio, dopo una lunga malattia. Il compianto dirigente azzurro rimane nella memoria di tutti come l’abbraccio con Roberto Mancini a Wembley. Febbraio è invece foriero di buone notizie. La valanga azzurra porta con sé tante medaglie. Marta Bassino si laurea campionessa del mondo di supergigante,…

Read More

Il Collare d’Oro 2023 è prossimo ad essere assegnato. Ma di cosa si tratta? Si parla di un premio ambitissimo e legato al merito sportivo. È infatti  la massima onorificenza conferita dal CONI ad atleti e società sportive. Chi può ricevere il Collare d’Oro? I Collari d’oro hanno alle loro spalle una storia quasi trentennale. Il premio è nato nel 1955, ed è assegnato al termine di ogni anno. È concesso una sola volta nel corso della carriera sportiva, ed è riservato agli atleti italiani che abbiano conseguito risultati o titoli come la vittoria (oro, appunto) in discipline olimpiche e…

Read More

ll più delle volte, gli stessi atleti non sanno con certezza quando scenderanno in campo per l’ultima volta ai Giochi Olimpici. Ma Parigi 2024 ha un minimo comune denominatore. Potrebbe essere “The Last Dance” per diversi campioni che hanno scritto la storia dello sport. Paltrinieri, ultima chiamata in acqua e in piscina Gregorio Paltrinieri, è uno dei papabili. Un oro, un argento e un bronzo ai Giochi Olimpici. Questa di Parigi sarà la quarta rassegna a cinque cerchi della sua carriera. A quasi trent’anni. “Greg” non ha ancora annunciato quale sarà il suo futuro ma la sensazione è che abbia…

Read More

Una vittoria straordinaria. Un bis storico. Una sciatrice inarrestabile. Federica Brignone si può definire in tantissimi modi con un unico comune denominatore: il doppio successo in Canada consegna la sciatrice nell’olimpo dello sci alpino. Record su record: una atleta infinita La Brignone è una atleta infinita. Quattro olimpiadi e sette edizioni dei mondiali con la nazionale azzurra portando a casa sei medaglie equamente divise fra gare a cinque cerchi e iridate. Nel 2020 è stata la prima e unica a vincere una Coppa del Mondo Generale. Tre anni dopo, continua a stupire, anche per la fame di vincere e l’approccio…

Read More