Autore: Francesco Facchini

Di professione #sharindaddy, racconto storie da 30 anni. Ho un futuro dietro le spalle fatto di un Mondiale e due Olimpiadi, ma anche di esperienze giornalistiche in ogni tipo di medium (oh, è latino, mi raccomando). Amo il calcio, quello vero, ma da quando ho visto la fiamma olimpica non mi sono più riavuto.

MILANO. L’Italia lo fa in tutti i settori, ma nello sport ci riesce molto bene. Beh, dopo un po’ di giorni d’assenza sparo lì un cinque tondi su una riflessione generica sullo sport nel quale l’Italia è la prima potenza mondiale. Volete sapere di cosa si tratta? Si tratta dello spreco del talento. Già, ogni volta che guardo Howe ci penso allo spreco del talento, a quella operazione di spezzettamento della pepita d’oro (affinché tutti ne guadagnino) che in molti casi e in molti sport porta alla sparizione di prospetti che tutti, ma proprio tutti, pensavano potessero segnare un’epoca. Guardate…

Read More

GINNASTICA (Anversa). Mondiali di ginnastica 2013. Busnari numero uno. Eccolo lì il coniglio che esce dal cilindro e ha il volto e il sorriso di Alberto Busnari, primo al cavallo con maniglie nelle classifiche di specialità che danno l’accesso alle finali All-Around della rassegna iridata di Anversa. L’azzurro ha ottenuto il punteggio di  15.633, nonostante qualche piccola imprecisione esecutiva. Con un programma che presenta la nota di partenza più alta della specialità, 7.1, e l’elemento che porta il suo nome inserito con la lettera “F” nel Codice dei Punteggi, l’aviere capo di Melzo si candida per un posto sul podio nella…

Read More

BASKET. Agli Europei Basket 2013 era la volta di una supersfida con la Spagna. Una supersfida da far tremare i polsi, polsi azzurri che, tuttavia, si sono ripresi (assieme alle mani) la ribalta, andando alla vittoria nell’overtime contro la Roja per 86-81. Il tutto dopo un inabissamento fino al -15 e un ritorno pazzesco nel finale, sull’onda di una bella lotta, vinta (caso raro) sotto le plance, là dove faceva il re Marc Gasol, peraltro il meno talentuoso dei due fratelli. Quindi l’Italia va ai quarti con la Lituania, giovedì, mentre la Spagna si becca la Serbia, mammasantissima. Una nazionale…

Read More

Caro Thomas (Bach) ti scrivo, così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò… Thomas, ricordi quando eri un ragazzo? Erano gli anni ’60 e sognavi la fiamma olimpica che poi bruciò anche per te, leggenda della scherma. Allora: lasciamo passare un po’ di cose, lasciamo stare che quel periodo, quando eri un atleta, era un periodo poco chiaro. Lasciamo stare che un dossier sul doping di stato, ha toccato anche la tua Germania, allora a Ovest del Muro. Ma sì, dai, lasciamo stare anche che quel dossier portava anche verso il tuo nome, Thomas,…

Read More

NOTIZIE (Capodistria). Un’altro choc azzurro, un’altra emozione fortissima è arrivata dagli Europei Basket 2013. E non molti ci avrebbero scommesso un soldo. Tutti, ma proprio tutti, infatti, avevano pensato che la vittoria contro la Russia fosse una vittoria fantastica, ma “sì, beh, però, mah sarà un caso”. Invece la nazionale di Simone Pianigiani ha sfoderato una prestazione praticamente mostruosa al cospetto della più quotata Turchia battuta in modo netto per 90-75. Quello che ha emozionato il pubblico e gli spettatori, però, non è la dimensione della vittoria, ma la qualità espressa dal gioco di Aradori e soci che hanno tirato…

Read More

INCHIESTE (Milano). Un indice di sportività, finalmente. Un indice, lanciato ormai da sei anni dal “Sole 24 ore”, che prende in considerazione 100 fattori elementari per calcolare quanto una città sia sportiva, indice poi diviso in varie classifiche, circa 30, a seconda degli sport che si possono e si vorrebbero praticare nelle nostre città, in generale sempre piene di problemi per quanto riguarda l’impiantistica e l’accesso allo sport di base. Resta fondamentale, per peso e numero di indicatori, l’insieme che misura l’esistenza dello sport nel sociale, mentre la solita preponderante attenzione, visto il numero di praticanti, viene data agli sport…

Read More

TENNIS (New York). Al via lunedì l’ultimo Grande Slam della stagione, gli Us Open inizieranno il 26 agosto per concludersi il 9 settembre. L’appuntamento per la 133° edizione è sul cemento di Flushing Meadows di New York dove Andy Murray e Serena Williams si ritroveranno a difendere il successo dello scorso anno. Sono già partite le qualificazioni e i tabelloni stanno prendendo vita dopo l’esito dei sorteggi dei giorni scorsi. La notizia riguarda due dei protagonisti storici del tennis mondiale: Roger Federer e Rafa Nadal potrebbero incontrarsi già nei quarti di finale, questo segna il declino di un’epoca, nei 10…

Read More

MILANO. Mi è rimasto il rospo, lo sputo. I mondiali di atletica “Mosca 2013” sono finiti, ma rimane ancora negli occhi la spettacolare craniata che ha preso l’Italia in quanto a risultati, abbarbicata alla trentasettenne superba Straneo per non morire di sé medesima. Mi permetto di dire che il sole trovato da Giomi, il presidente della Fidal, al ritorno, deve avergli fatto prendere un paio di abbagli niente male. La dissociazione del presidente, transitoria che sia, l’ho percepita guardando il Corriere della Sera di qualche giorno fa. A pagina tot ho trovato… Giomi che parlava di un grande evento di…

Read More

MILANO. Vedo le gare dei mondiali, vedo le unghie multicolore, vedo i baci, magari (spero per loro) con la lingua. E penso… che sono gay. E barbone e povero e negro e parja e strano e terrone e tutto quello che è diverso. In questa epoca in cui tutto deve apparire e niente essere, ci tocca anche la terribile disgrazia di vedere che ai mondiali di atletica leggera, in corso di svolgimento a Mosca, gli atleti, uomini che faticano e vivono davvero dentro i loro sogni e sulle loro piste, parlano, si alzano e protestano, in questo caso contro una…

Read More

ATLETICA (Mosca). Il finale perfetto, un balzo sul tetto del  mondo e poi un grande “arrivederci e grazie a tutti”. A tutti quelli che l’hanno osannata e a tutti quelli che l’anno fatta diventare una delle atlete più pagate della storia (a partire dallo sponsor Li Ning). Yelena Isinbayeva si e’ confermata signora assoluta del salto, trionfando stasera davanti al suo pubblico ai mondiali di atletica leggera e ha vinto il suo ultimo titolo prima del ritiro che la porterà all’altare per sposarsi con un fidanzato di cui ancora non si conosce il nome e di diventare mamma. L’acuto decisivo…

Read More

MILANO. Si sono chiusi i Mondiali di nuoto, evviva Federica Pellegrini. Già, quella che tutti considerano immensa e che è e resta, a mio avviso, la foglia di fico per non far vedere che sotto il vestito, o meglio sotto la foglia stessa, c’è poco, molto poco. Anzi niente. Federica dicci la verità, l’hai fatto apposta. Hai visto che era “anno gramo” e ti sei tolta pressione ribaltando il mondo con il naso all’insù invece che a fendere l’acqua. Però il cronometro sui 200 sl in piscina, l’hai tenuto bene, il tuo compare Lucas segnava i tempi e tu li…

Read More

DOPING & CO. L’associazione mondiale dei giornalisti sportivi ha rilanciato da alcune ore un grave episodio di censura avvenuto a danno di due giornalisti giamaicani che hanno intervistato il 23 luglio scorso Asafa Powell e Sherone Simpson, al centro del clamoroso caso doping che ha coinvolto la squadra giamiacana. Dopo aver ottenuto il permesso di fare loro interviste video la situazione ha assunto ben altri confini nel momento in cui i cronisti hanno iniziato a fare domande sul doping e sui materiali illeciti che avevano assunto e sul loro rapporto con Christopher Xuereb. I due giornalisti sono stati subito bloccati…

Read More

MILANO. Brandelli d’Italia. L’Italia che suda e che fatica, l’Italia che lavora e trionfa. In questo scorcio d’estate, se uno guarda i risultati e i personaggi dello sport che stanno emergendo, beh, sorride. C’è qualcosa che si muove, in attesa del nuoto mondiale che regalerà, mi butto, la sorpresa di Matteo Rivolta. I brandelli d’Italia sono loro, sono tutti coloro che trionfano nonostante il nostro paese, nonostante la sua cultura zero, nonostante l’ignoranza infinita. Si potrebbe dire che l’Italia è una potenza dello sport a sua insaputa. Lo dimostrano alcune cose. Per esempio il segreto di Fognini e del suo…

Read More

DOPING & CO. La ricetta per battere il doping c’è e la racconta il professor Dario D’Ottavio, luminare della chimica che da anni è in prima linea nella lotta contro questo cancro che mina la salute degli sportivi e frequenta…ogni disciplina. Il professor D’Ottavio, per quattro anni componente della commissione  di vigilanza sulla legge antidoping e referente per la Lotta al Doping del Consiglio Nazionale dei Chimici, ne ha parlato in un’intervista rilasciata ad Avvenire, al collega Massimiliano Castellani che è autore di un libro sui casi di doping nel mondo del calcio (“Palla Avvelenata”, editore Bradipo Libri). Un confronto…

Read More

MILANO. Oggi ne ho per tutti, anche per una delle persone che stimo di più nel mondo olimpico e che, se potessi voterei oggi per fargli avere la poltrona di numero uno del Coni: Luca Pancalli. Luca Pancalli è nel mio mirino perché ha sviluppato il movimento sportivo paralimpico giovandosi di un meccanismo ben collaudato, ma a doppio taglio. Sto parlando del meccanismo dei personaggi faro che hanno trasformato il paralimpismo in quello che è oggi: un’ottima fabbrica di medaglie. A mio avviso, tuttavia, è mancato un lavoro per la base che è ancora a percentuali minime rispetto ai praticanti…

Read More

PISA. Mi trovo al mare, ma scrivere è un’esigenza. Quindi… picchio sui tasti e vedo che c’è un paese che non ama lo sport. Si, sto parlando dell’Italia, veramente ridotta male e involuta per quanto attiene alla prstica di base di uno di quelli che dovrebbe essere messo tra i diritti primari dell’uomo. Sto parlando proprio del diritto a fare pratica sportiva non agonistica, del diritto a muoversi, a divertirsi e a stare bene attraverso le discipline che più ci piacciono. L’essenza dello sport agonistico può essere la vittoria, ma di quello non agonistico deve essere la partecipazione e la…

Read More

NUOTO (Milano). Un’Aspria Cup che regala divertimento alla stella dell’Italnuoto, Federica Pellegrini, ma anche un paio di notizie interessanti. La prima è quella di un Fabio Scozzoli che va sotto i 28″ sulla rana contro Van den Burgh (esattamente 27″97) e dice a tutti che lui per Barcellona 2013 c’è. La seconda è la scoperta, se ce n’era bisogno, di Matteo Rivolta che nella farfalla sta spostando più in là i confini della storia del nuoto italiano. A Milano, nella prima giornata del meeting che domani si concluderà a Torino, il milanese (che si allena a Busto Arsizio) ha guerreggiato…

Read More

VELA (Milano). Con la sua Maserati, non l’auto, ma la barca, è pronto a salpare per la Transpac 2013, avventura nella quale avrà a bordo un certo John Elkann come marinaio, un marinaio che è anche il suo armatore. Lui, Giovanni Soldini, totem della vela d’altura italiana, tuttavia, non si scompone e tira dritto verso una nuova sfida. Olympialab ha fatto due chiacchiere con lui, parlando anche di vela a cinque cerchi. Allora, la Transpac sembra qualcosa di nuovo per lei. Non aveva mai affrontato regate di flotta. “Si, vero, ma è una regata che mi ha sempre affascinato e…

Read More

MILANO. Che disastro l’Italia, che disastro. Non solo calcistica (e questo lo si sa, non fa rima con lo sport), ma ora anche ignorante e disinteressata, quasi cafona. Non parlo certamente di chi legge questo blog, che fin dai primi giorni di vita, a me è sembrato una boccata d’aria fresca. Parlo delle istituzioni sportive, delle istituzioni politiche e della massa che beve qualsiasi scoreggia di Balotelli senza accorgersi che attorno ci sono le macerie di una nazione che, per lo sport, era modello e ora è sottoscala. Metto insieme anche oggi due episodi che paiono diversi, ma sono simili.…

Read More

MILANO. Va bene, mi incazzo. Allora, spiegatemi perché due ragazze che hanno ribadito il loro valore nelle scorse ore in competizioni di livello europeo, dovevano anticipare il tutto con delle fotine simpatiche e semidiscinte. Sto parlando di Tania Cagnotto, finita mezza nuda su Playboy, ma anche della Di Francisca che ho visto immortalata in una foto con l’attrezzo e in reggiseno e tuta. Ecco, le ho guardate, devo dire ho guardato quelle foto, come hanno fatto tutti i maschietti scemi, già, perché i maschietti sono scemi. Tuttavia, quando ha smesso di ragionare il bassoventre, ho avuto un pensiero un po’…

Read More